BASKET – SERIE B – ALLIANZ SAN SEVERO, IL PUNTO SUL CAMPIONATO

1.154 visualizzazioni

basketIL PUNTO SUL GIRONE D DEL CAMPIONATO DI SERIE B DI BASKET.

Bisceglie vince anche con Senigallia e si gode appieno la sua vetta “solitaria”, un po’ inaspettata. Che il gruppo messo su da Sorgentone fosse competitivo lo si era capito fin da subito. Che fosse però così cinico ed attento in ogni momento della gara, anche quando non gira, era appunto inaspettato. I marchigiani non hanno disputato una brutta partita, anzi: trascinati dal duo Magiotto – Bastone (45 pt in due), hanno provato anche a scappar via nei primi due quarti, con un vantaggio anche di 12 punti. Per 30’ ad inseguire, Bisceglie si ritrova e, dopo aver ricucito il gap, piazza la zampata vincente.

Campli segue le orme di Bisceglie, aspettando il recupero della quinta giornata, che potrebbe, in caso di vittoria, regalarle la vetta della classifica. Anch’essa infatti è a punteggio pieno, stravincendo, con punteggio imbarazzante, contro Taranto. Uno scarto che sfiora i 40 punti, con Taranto che vince solo la palla a due (con conseguente palla rubata di Petrucci).

Andava in scena, in questo turno, la finale play-off della passata stagione, con Montegranaro che, anche stavolta, ha la meglio su Pescara, quest’ultima mai in partita. Nove giocatori su dieci a referto per i marchigiani che si impongono nettamente sull’Amatori che, complice un Pepe ancora sottotono (merito anche degli avversari che hanno imparato a conoscerlo e, quindi, ne hanno preso le dovute misure), ha sempre perso lontano dalle mura amiche, vincendo fin’ora solo i tre incontri interni e, per le ambizioni di questa compagine, è decisamente troppo poco.

San Severo vince la seconda gara esterna consecutiva e si riporta nelle zone alte della classifica. La trasferta non era certo delle più semplici, visto che affrontava una Rimini mai doma. Partita strana, con strappi continui da ambedue le parti. Entrambe le compagini avrebbero meritato di vincere ma il basket è fatto di episodi: la Cestistica, che per tutta la gara ha tirato davvero male, specie oltre l’arco (23%), segna con Torresi la tripla della vittoria (le segnature che non ti aspetti). Una iniezione di fiducia non indifferente per un gruppo nato per fare bene, che sta provando a migliorarsi, partita dopo partita. Per Rimini, invece… ancora un altro finale beffa (dopo quello con Isernia).

Dopo un inizio esaltante, Porto Sant’Elpidio si trova in un’impasse. Non sono tanto le due sconfitte consecutive a preoccupare, bensì la fluidità nel gioco che è venuta meno. Con Bisceglie la gara fu eccessivamente sentita dai giocatori che, evidentemente, non furono pronti ad affrontare uno scontro al vertice. Ma quella di domenica è stata una gara decisamente brutta da vedere: non puoi, come dice anche coach Domizioli, giocare solo una parte della gara, regalando i primi due quarti agli avversari con un atteggiamento decisamente sbagliato. Val di Ceppo è così scappata, anche sul +21, un gap evidentemente non ricucibile.

Mario Caposiena

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Potrebbero interessarti anche...