FOGGIA – Una scuola per l’università. Il B. Pascal si pone al primo posto tra gli Istituti Economici della Provincia

834 visualizzazioni

PASCAL FOGGIA Un risultato che premia tutti i protagonisti dell’azione didattica dalla dirigenza, ai docenti, agli alunni e al personale ATA. La Dirigente Giuliarosa Trimboli afferma: “Siamo orgogliosi di questo risultato arrivato con molto impegno e abnegazione da parte di tutti. Questo però non ci deve accontentare ma deve essere di sprono per raggiungere risultati ancora più significativi per il bene dei nostri ragazzi e della nostra terra.”.

Eduscopio.it, infatti, misura l’efficacia educativa di una scuola di II grado guardando agli esiti universitari e occupazionali di chi l’ha frequentata.
In questo indagine i lavori si concentriamo sulle scuole per le quali la missione fondamentale è fornire buone basi per gli studi universitari. Parliamo ovviamente di tutte le scuole superiori del Paese, che mandano un numero significativo di diplomati all’università. Da Scuola in Chiaro del MIUR vengono ricavati i dati sui diplomati. Dall’Anagrafe degli studenti universitari, dalla quale vengono ricavati le informazioni relative alle scelte di iscrizione e agli esiti universitari dei diplomati che si immatricolano.

In che modo confrontare LE SCUOLE?
L’analisi si basa sugli esiti al primo anno di università per tre ragioni:
All’università bisogna partire col piede giusto. Chi abbandona il corso di studi ha quasi sempre un libretto esami vuoto al primo anno.
Una buona scuola favorisce innanzitutto un migliore impatto con l’università. Dopo il primo anno, il successo negli studi risente via via meno dell’influenza delle scuole di provenienza.
I corsi di laurea hanno diverse articolazioni e durate. Per questo è preferibile confrontare gli esiti negli insegnamenti di base al primo anno.

I dati sono riferiti a tre classi successive di immatricolati (aa.aa. 2011/12-2012/13-2013/14) che hanno già completato il primo anno di studi universitari.
Quali CONFRONTI?

Per confrontare la tua scuola:
con altre scuole dello stesso tipo, perché a seconda dell’indirizzo di studi (liceali, tecnici) c’è molta differenza in partenza tra gli studenti in termini di risultati scolastici pregressi e condizioni familiari.

con altre scuole dello stesso territorio (entro un raggio di 30km), perché le diverse condizioni dei contesti educativi in termini di ricchezza economica e capitale umano possono influire sulla capacità delle scuole di ottenere risultati di alto livello.

Potrebbero interessarti anche...