SAN SEVERO – 50 ANNI DELLA “CESTISTICA”, LA FEDERSPORT INDIGNATA PER IL CONTRIBUTO DEL COMUNE E LA RISPOSTA DEL CLUB

1.843 visualizzazioni

Ecco, al termine del 2016, due comunicati stampa. 

FEDERSPORT. Con la determina n. 2072 del 22.12.2016 l’Amministrazione Comunale di San Severo ha sancito l’ennesima ingiustizia nei confronti del mondo sportivo sanseverese. Ancora una volta dobbiamo purtroppo constatare che non esiste lo spirito della condivisione e della partecipazione, a causa di una politica che non ha saputo guardare al di là delle vecchie logiche.

Già ad agosto, quando l’A.C. ha deliberato di concedere un contributo di 15.000 euro alla Cestistica per “Spese di organizzazione del 50° anniversario”, il mondo sportivo si era profondamente indignato. Ma ora venire a conoscenza del fatto che parte di questa somma è stata utilizzata per comprare “magliette e bottiglie di vino” ci lascia veramente esterrefatti.

Con tutto il rispetto per gli anniversari, non è possibile accettare che vengano elargite ingenti somme di denaro per una commemorazione, mentre si negano a società sportive minori piccoli contributi, che sono vitali per la sopravvivenza e per l’iscrizione ai rispettivi campionati.

Peraltro facciamo notare che la delibera che assegna questo contributo recita:

Gli eventi che la Cestistica San Severo si propone di organizzare sono:

  • scrittura e presentazione del libro della Cestistica e del basket a San Severo unitamente all’organizzazione una mostra fotografica sul tema;
  • amichevole con una squadra di serie A da svolgersi nel palazzetto comunale “Falcone e Borsellino” che sia da richiamo per diverse centinaia di sportivi dei territori limitrofi con conseguenti ricadute positive sull’economia della città;
  • organizzazione di una festa al palazzetto comunale aperta alle famiglie e ai bambini, in cui giocare, fare sport, degustare prodotti del territorio e promuovere le positività della nostra comunità;
  • indizione del premio Cestistica Città di San Severo da conferire ogni anno al miglior giocatore under 21 di serie A1, A2 e B oltre, solo per il 50° anniversario, di un premio speciale giocatori, allenatori, dirigenti, sportivi che hanno reso grande il basket nazionale”.

Per il momento la ‘festa’ l’hanno fatta (oltre che agli altri sportivi di San Severo) con giocatori, dirigenti, staff tecnico, assessori, sponsor e collaboratori.

E pensare che l’assessore allo sport in questi mesi aveva affermato che non vi era alcuna disponibilità di denaro nelle casse dell’amministrazione comunale. Un governo cittadino oculato dovrebbe aiutare le piccole società sportive che hanno un compito sociale fondamentale, ovvero convogliare bambini e ragazzi verso attività sane e salutari per il corpo e per la mente, distogliendoli da devianze, droga e bullismo. Pertanto il sindaco e la sua giunta dovrebbero incentivare queste realtà cittadine e stare al loro fianco con ogni mezzo.

Certo non incorreremo nell’errore di disgregare il mondo sportivo sanseverese e mettere le società in contrasto tra di loro. Infatti non abbiamo nulla nei confronti della Cestistica San Severo, società cui siamo tutti grati e che da anni rappresenta un fiore all’occhiello della nostra città per le sue imprese sportive. Sosteniamo soltanto che non è possibile continuare ad elargire proventi per futili motivi in base alle simpatie o all’appartenenza politica, senza rispettare le priorità e la dignità di tutte le società sportive, attraverso criteri di equità e imparzialità. Vogliamo pertanto manifestare la nostra totale indignazione nei confronti di questa ulteriore scellerata determina comunale, per tutelare tutto il mondo sportivo cittadino e combattere uniti con tutte le nostre forze, affinché la nostra San Severo possa essere governata in modo leale e costruttivo.

                                                                                              FEDERSPORT San Severo

CESTISTICA SAN SEVERO. Non è nostro costume partecipare a polemiche politiche ma riteniamo utile ed opportuno replicare ad alcune notizie apparse sui social per tutelare il buon nome della Cestistica, dei suoi soci, dirigenti e sostenitori. Due anni e mezzo fa questo gruppo di soci, meglio si può dire appassionati, ha inteso raccogliere la sfida di riportare il basket sanseverese ai livelli che la piazza merita. Il primo anno, dopo un avvincente campionato, è arrivata la promozione in serie B. L’anno scorso abbiamo vissuto una splendida regular season con 16 vittorie consecutive e sfiorato la finale playoff e l’accesso in A2. Quest’anno abbiamo allestito una squadra di tutto rispetto per migliorare quanto fatto nel campionato precedente e i risultati ci stanno dando ragione.

Sulle ali dell’entusiasmo si sono avvicinati alla società nuovi soci e nuovi sponsor provenienti da tutta la provincia; tanti tifosi sono ritornati in un Palazzetto sempre più gremito e finalmente “regolamentare”. Il giallo nero è tornato di moda! Dando seguito al nostro programma è nata una nuova società per il settore giovanile, la “Progetto Cestistica”, che accoglie quasi 300 ragazzi della nostra città e non solo. Non sappiamo se verrà fuori qualche campione, ma sicuramente si formeranno cittadini migliori.

Tutto questo grazie al contributo generoso e al lavoro gratuito di tanti vecchi e nuovi amici della Cestistica, senza un centesimo di denaro pubblico.

Quest’anno coincide con il 50° anniversario della Cestistica, nome e tradizione che riteniamo patrimonio di tutta la città. Abbiamo presentato all’Amministrazione Comunale un programma per festeggiare degnamente questo compleanno e richiesto un contributo, che ci è stato concesso e che verrà progressivamente rendicontato ed erogato in perfetta trasparenza. L’obiettivo principale è ricordare cosa rappresenti da mezzo secolo la Cestistica e il basket per San Severo ma anche pensare al futuro e alla sua capacità di essere veicolo di promozione economica e sociale del territorio.

Cosa abbiamo fatto e faremo con i 15.000€ messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale? Abbiamo creato un logo speciale per il 50° anniversario che è stato lanciato ad inizio campionato. Viene istituito un premio annuale “Città di San Severo” da assegnare ai migliori giovani dei campionati di basket nazionali (solo per quest’anno premieremo personaggi illustri della pallacanestro locale e nazionale). Il 18 Gennaio ospiteremo una amichevole di lusso ad accesso gratuito tra due squadre di serie A, Pesaro e Brindisi, che sicuramente richiamerà tifosi e appassionati anche dai paesi vicini. Pubblicheremo un libro sulla storia della Cestistica e promuoveremo il nostro territorio e i suoi prodotti nelle varie partite e manifestazioni e tanto altro ancora. Le magliette e il vino sono strumenti di questo lungo programma, non la finalità come qualcuno ha inteso o voluto far credere. Precisiamo che neanche un euro sarà utilizzato a favore della prima squadra, ben sostenuta dagli sponsor e dai soci, ma tutto andrà a coprire parte delle spese necessarie a fare quanto dichiarato.

Per questo motivo respingiamo ogni strumentale polemica, ringraziamo l’Amministrazione Comunale per la fiducia e il contributo concesso e ci scusiamo con gli amici dell’Antica Cantina, incolpevolmente coinvolti in questa sterile querelle.

Ultimo distinguo: il Gran Gala del 28 Dicembre è stato interamente finanziato dai soci della Cestistica e durante la serata, come oramai tradizione, sono stati raccolti fondi tra i partecipanti per donare altri canestri alla Città, a partire da quelli che metteremo il 18 alla Scuola Media Palmieri.

Per forma mentis guardiamo solo avanti e quindi vogliamo augurare ai tifosi… e anche ai meno tifosi, un felice 2017 e invitare tutti a sostenere la squadra nella prossima partita interna di Mercoledì 4 Gennaio, ore 21, contro il Matera. Come sempre FORZA NERI.

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Potrebbero interessarti anche...