FOGGIA – Vertenza mobilità, il commento del sindaco Landella, alla discussione dell’interpellanza con prima firmataria l’On. Colomba Mongiello

“Non ci sentiamo rassicurati dalla risposta del Sottosegretario Manzione. La mobilitazione del territorio continua, in modo ancor più pressante e deciso di quanto accaduto sino ad oggi”

“Questa mattina speravamo di ascoltare dal Governo risposte certe e di merito rispetto alle istanze che, attraverso l’On. Colomba Mongiello, il territorio ha posto con riferimento alla difesa del proprio diritto alla mobilità, ed in particolare al collegamento ferroviario tra Foggia e Roma. Invece abbiamo ascoltato parole di circostanza, quasi rituali, che non hanno chiarito nessuna delle vicende sul tappeto.

Da questo punto di vista non credo sia casuale che il Governo abbia delegato a rispondere il Sottosegretario all’Interno Domenico Manzione. Per la puntualità dell’interpellanza urgente e per le sue caratteristiche, ci saremmo aspettati la presenza non del Ministro Graziano Delrio – al quale, peraltro, abbiamo richiesto un incontro senza però ottenere alcun riscontro – ma quantomeno di un Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Non è sufficiente elencare gli investimenti previsti da RFI sull’asse Bari-Napoli o parlare genericamente della volontà di Trenitalia di implementare orari e corse verso la Capitale perché il territorio possa considerarsi soddisfatto. La Capitanata, il Nord della Puglia, il vasto bacino d’utenza extraregionale che si rivolge alla stazione di Foggia esigono atti concreti, non assicurazioni vaghe.

Nulla è stato detto circa la possibilità che il nuovo collegamento Benevento-Roma abbia come stazione di partenza Foggia. Una scelta strategica che le rappresentanze istituzionali, economiche e sociali del territorio ed il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, hanno sollecitato Trenitalia ad adottare. Si tratta di un punto sul quale non intendiamo retrocedere, consapevoli dell’importanza di un collegamento che consenta l’arrivo a Roma entro le ore 9.00 e dell’unità di intendimenti del territorio, in tutte le sue espressioni. In questo senso valutiamo positivamente le questioni che sono state poste dal Governatore Emiliano all’Amministratore Delegato di Trenitalia, Barbara Morgante, nel loro recente incontro e le anticipazioni relative all’attivazione, a partire dalla fine di luglio, di un collegamento Foggia-Roma aggiuntivo rispetto alle corse attualmente esistenti. Temi e soluzioni su cui oggi sarebbe stato doveroso ed opportuno un chiarimento ufficiale da parte del Governo.

Dunque non ci sentiamo affatto rassicurati dalle parole del Sottosegretario Manzione. Non siamo soddisfatti né nel metodo né nel merito. In questo contesto la nostra mobilitazione proseguirà, in modo ancor più pressante e deciso di quanto accaduto sino ad oggi. Una mobilitazione forte del consenso della comunità, delle categorie economiche e produttive, delle organizzazioni sindacali, di tutti i livelli istituzionali locali e regionali. A questo proposito desidero ringraziare l’On. Colomba Mongiello, prima firmataria dell’interpellanza assieme a molti altri parlamentari pugliesi, dalla quale oggi tutti ci siamo sentiti rappresentati e nelle cui parole accorate tutti ci siamo riconosciuti. La sua passione è la dimostrazione tangibile di un territorio e di una regione che hanno piena coscienza della centralità della vertenza trasporti nelle dinamiche di sviluppo complessive della Capitanata, della Puglia e dell’interno Mezzogiorno d’Italia”.

 

Potrebbero interessarti anche...