FOGGIA – “Villa Lo Re”, le suore licenziano due dipendenti per esternalizzare il servizio di pulizia

La denuncia del sindacato CUB che si appella al vescovo di Foggia e alla madre generale della Congregazione Missionaria Figlie di Gesù Crocifisso

Papa Francesco, incontrando i lavoratori dell’ILVA di Genova lo scorso 27 maggio, ebbe a dire che “chi licenzia non è un imprenditore ma un commerciante. Oggi vende la sua gente, domani vende la propria dignità”.

Le parole del Santo Padre stonano terribilmente con l’operato delle Suore della Congregazione Missionaria Figlie di Gesù Crocifisso, che a Foggia gestiscono la casa di riposo “Villa Lo Re”, che non hanno esitato a licenziare due dipendenti impiegate da vent’anni nella pulizia dei locali, per esternalizzare il servizio in favore di una cooperativa esterna.

“Un’operazione discutibile sotto il profilo giuridico ed economico, ma soprattutto in contrasto con gli insegnamenti di Papa Francesco. Una vera e propria operazione speculativa, che non tiene in alcun conto i bisogni delle famiglie delle lavoratrici licenziate”, afferma Michele Vaira, segretario provinciale del Sindacato CUB – Confederazione Unitaria di Base – di Foggia.

“Per questo – continua Vaira – ci appelliamo alla madre generale della Congregazione, all’Arcivescovo della diocesi Foggia-Bovino, Monsignor Pelvi, ed alle Istituzioni locali affinché intervengano per salvare i posti di lavoro e portare alla revoca dei licenziamenti irrogati”.

Per informazioni:

SEGRETERIA  PROVINCIALE

CUB PROVINCIALE – PENSIONATI E LAVORATORI DIPENDENTI – FOGGIA

SEGRETARIO PROVINCIALE

Michele Vaira

VIA GIUSEPPE LENOTTI, 69

71122 – FOGGIA

TEL. UFFICIO 0881.684961

CELL-  328.0545486

Potrebbero interessarti anche...