SAN NICANDRO G.CO – SI PIANGE COSTANTINO MASCOLO ICONA DELLO SPORT LOCALE E DI CAPITANATA

902 views

di Gino Carnevale

Sannicandrese doc  e con un cuore immenso che ha saputo donare alle migliaia di allievi che sono passati sotto i suoi insegnamenti e ai tanti che hanno avuto l’occasione di essere stati diretti nelle partite di calcio nella nostra Capitanata. Nato nel 1929 a San Nicandro Garganico, Carmelo Costantino Mascolo  era diventato da subito un personaggio nella  cittadina garganica dopo aver lasciato giovanissimo l’Arma dei Carabinieri in seguito ad un ferimento in servizio nell’intento di arrestare dei malviventi nella zona di Orgosolo in Sardegna dove prestava servizio.

Una icona dello sport, un personaggio che ha dedicato la sua esistenza ai giovani e alla loro passione. Il calcio era la sua vita  contribuendo alle tante generazioni di calciatori. Il campo sportivo era la sua seconda casa. I suoi ruoli non conoscevano limiti. Dall’allenatore all’arbitro fino a intervenire sui  problemi muscolari dei giovani calciatori improvvisandosi fisioterapista perché ciò che faceva lo sentiva nel cuore. Confratello dell’Arciconfraternita del Rosario presso la chiesa di San Giovanni e commissario vescovile negli anni ’80. Ad egli qualche anno fa si è deciso di intitolare lo stadio comunale dove in quell’occasione emozionato e al tempo stesso divertito ha accettato facendo scherzosamente il gesto scaramantico come era solito fare. Uomo di paese, di cultura e di associazionismo che non si è tirato mai indietro nel saper consigliare chi fosse in difficoltà. Ha saputo accogliere sotto la sua guida chiunque avesse chiesto un consiglio.

Uomo di una allegria e simpatia unica che mancherà molto alla sua amata San Nicandro Garganico e ai suoi cari che lo hanno assistito negli ultimi tempi in modo esemplare a causa della sua malattia. N’Din Sgangòn come era solito chiamarlo, ci lascia nelle prime ore del 14 aprile a 88 anni lasciando un immenso vuoto nella mente di chi lo ha amato e seguito in tutti questi anni. Ai suoi cari vanno le più sentite condoglianze.

Potrebbero interessarti anche...