SAN SEVERO – ASS. CULTURALE MAKONDO: QUESTO POMERIGGIO L’INIZIATIVA “START…68” A PARTIRE DALLE ORE 16:00

991 visualizzazioni

Si svolgerà questo pomeriggio, sabato 29 settembre, l’iniziativa organizzata dall’associazione Makondo, “START…68”, a partire dalle ore 16:00 in via Fortore, angolo viale 2 Giugno e proseguirà domani, domenica 30 settembre a partire dalle ore 11:00 a Piazza Luigi Allegato.

A mezzo secolo dal MOVIMENTO DEL ’68, si vuole continuare a discutere di cosa hanno significato quegli anni di rivolte e contestazioni sociali e culturali. L’associazione Makondo organizza due momenti di riflessione e di dibattito: Il primo incontro si terrà a partire dalle ore 16:00 in via Fortore (angolo viale 2 Giugno nello spazio antistante i locali del GAL Daunia) oggi 29 settembre e avrà come tematica centrale quella della riqualificazione urbana attraverso forme d’arte non convenzionali, quali la street art, per promuovere e stimolare la discussione e la riflessione su quella che è stata una rivoluzione senza precedenti: riuscita!? Fallita!?, ma che comunque ha cambiato lo stile di vita.

L’iniziativa è strutturata in due fasi:

a partire dalle 16:00 verrà riqualificata la palazzina dell’ex ufficio affissioni di viale 2 Giugno attraverso opere d’arte che saranno realizzate dai numerosi artisti accorsi dai diversi paesi della nostra provincia.  Tra le attività dei writers è previsto anche un laboratorio di street art per i più piccoli, a partire dalle ore 17:00. 

Alle ore 18:30 si svolgerà, nella sala conferenza del GAL, un incontro- dibattito.

Alla conferenza parteciperanno Simone Oggionni, autore del libro “Le parole rubate. Contro Dizionario per la sinistra”,  Nando Simeone, psicologo e scrittore del libro “1968: la rivolta necessaria” , Elena Antonacci, direttrice del MAT, Veronica Tonti, presidente dell’associazione Makondo; Antonio Stornelli, consigliere comunale;

L’iniziativa rappresenta un importante momento non solo di riqualificazione urbana, ma anche di aggregazione sociale”- sostiene Veronica Tonti, presidente dell’associazione. “Siamo convinti che la street art possa essere utile per liberare energie e talenti e allo stesso tempo strumento non convenzionale per stimolare riflessioni e lanciare messaggi.  Perché crediamo fortemente che si possa passare da una cultura della illegalità ad una cultura del rispetto dei beni pubblici. Per questo abbiamo deciso di ritornare su quella stessa palazzina dove 2 anni fa organizzammo una riqualificazione sul tema dell’arte di Andrea Pazienza. L’iniziativa è interamente sostenuta dall’associazione culturale Makondo”- 

A partire dalle ore 20:30, si alterneranno gruppi musicali.

Il secondo appuntamento è previsto per domani, domenica 30 settembrein piazza Luigi Allegato, presso i locali a pianterreno della ex Camera del Lavoro.

Alle ore 11:00 infatti si svolgerà un aperitivo letterario, occasione per discutere ed approfondire, insieme all’autore del libro “1968 la rivolta necessaria“, Nando Simeone vari aspetti del movimento del ’68. 50 anni dal ’68, dalla sua carica ideale, emotiva, identitaria. Una nuova rivoluzione culturale è necessaria? Sarebbe possibile? Domande, riflessioni, racconti. Un incontro dibattito, ad ingresso libero, attraverso il quale fare della memoria non solo pura retorica, ma testimonianza ed eredità per la costruzione di un futuro migliore.

Interverrà Michele Galante, presidente provinciale ANPI; modera il professore Domenico Petruccelli.l

Potrebbero interessarti anche...