FOGGIA – Servizio di trasporto per persone disabili, la replica del vicesindaco Roberto alla Cooperativa “Astra”

360 views

“Con riferimento alla lettera trasmessa dalla Cooperativa ‘Astra’ all’Amministrazione comunale ed inoltrata alla stampa, il vicesindaco di Foggia ed assessore alle Politiche Sociali, Erminia Ropberto, precisa che l’elenco consegnato al soggetto incaricato di espletare il servizio di trasporto per persone disabili rappresenta una registrazione, in ordine temporale, dei dati riferiti agli utenti che hanno richiesto negli anni l’accreditamento, su apposita modulistica predisposta dagli Uffici del Servizio Politiche Sociali. Sulla base della domanda di accreditamento, dunque, tutti rappresentano dei potenziali utenti che possono usufruire del servizio.

Va da sé, quindi, che, oltre ai fruitori abituali, sono da prendere in considerazione anche quelli che ne usufruiscono saltuariamente. Pertanto non si rileva alcuna “discrasia” tra il numero degli utenti regolarmente accreditati e quelli che usufruiscono del servizio, trattandosi di un servizio ‘flessibile’, effettuato ‘a chiamata’.

Tutte  le richieste, dunque,  hanno avuto una scadenza temporale in base alle esigenze degli utenti. Alla scadenza della domanda molti hanno rinnovato la richiesta. Ciò che appare come una ripetizione di dati non è altro che la registrazione di un  rinnovo, che viene comunque riportato nell’elenco.

Per quello che riguarda le procedure di gara, con particolare riferimento al capitolato di appalto, va sottolineato che nello stesso non viene indicato alcun numero di utenti trattandosi, come detto, di un servizio estremamente flessibile. Pertanto il costo del servizio, posto a base d’asta, è stato parametrato in base al costo del personale necessario per assicurare il normale svolgimento dell’attività, posta in essere attraverso l’utilizzo dei due mezzi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale. Proprio al fine di agevolare la Cooperativa ‘Astra’ nella corretta prosecuzione del servizio, inoltre, unitamente all’elenco di cui si è fatto cenno è stato consegnato un prospetto, fornito dalla ditta uscente, relativo agli utenti che usufruivano del servizio nel periodo in cui si è verificato l’avvicendamento, avvenuto nel luglio scorso.

L’Amministrazione comunale, dunque, ha nelle ultime ore ha dato corso ai provvedimenti necessari al rispetto dell’Ordinanza del Tar Puglia con la quale è stata disposta la sospensiva dell’affidamento del servizio, nell’attesa dell’udienza pubblica di merito. Ribadiamo, come già fatto nei giorni scorsi, che gli uffici delle Politiche Sociali, d’intesa con il sindaco Franco Landella, sono impegnati nell’individuazione delle strategie migliori per non interrompere un servizio al quale assegniamo una grande importanza e che punta a garantire un sostegno a categorie fragili della nostra comunità.  

Le contestazioni formulate dalla alla Cooperativa ‘Astra’ appaiono in quest’ottica infondate e la documentazione prodotta dal Comune di Foggia lineare e per nulla carente o errata. Se la Cooperativa ‘Astra’ ritiene siano stati prodotti atti contrari alla legge, ha facoltà di recarsi presso gli uffici della Procura della Repubblica e sporgere formale denuncia, cosa che al momento non mi risulta sia accaduta, invece di invitare me a compiere questo passaggio”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento