CAPITANATA – Carla Giuliano ricorda alla Camera dei Deputati Giovanni Panunzio: “Lotta alla mafia priorità del M5S”

972 visualizzazioni

“Il 6 novembre del 1992, l’imprenditore edile foggiano Giovanni Panunzio, viene ucciso da killer della mafia foggiana, vile punizione per non essersi piegato al sistema del pizzo, per aver deciso di ribellarsi e rompere il silenzio che in quegli anni imperava nel settore edilizio locale”.

Con queste parole, Carla Giuliano, deputata del M5S di San Severo, ha aperto il suo commosso e sentito intervento in ricordo di Giovanni Panunzio alla Camera dei Deputati

 

“Dopo oltre tre anni di minacce e richieste estorsive, prevedendo la sua morte, egli scrisse un memoriale, grazie al quale nel dicembre del ’91 a Foggia scattò un blitz antimafia, che portò all’arresto di 14 persone con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata all’estorsione”, ha proseguito la deputata che ha quindi sottolineato l’importanza di questa data: “Il 6 novembre ’92 è quindi una data che segna un nuovo inizio per la città di Foggia. Dal sacrificio di un uomo parte il cammino di una città diversa che parla e non tace, che spezza le catene dell’omertà, risveglia la società civile sana e si oppone alla prepotenza mafiosa.

Per il Movimento 5 Stelle la lotta alla mafia è una priorità. Intendiamo potenziare tutti gli strumenti atti a contrastare la criminalità organizzata e realizzare una seria politica di sequestro, confisca e gestione dei beni riconducibili ai mafiosi”.

 

.

 

Potrebbero interessarti anche...