CALCIO – ECCELLENZA – SAN SEVERO – De Vivo espulso denuncia: “L’assistente mi ha dato del testa di c…”

858 visualizzazioni

DI ANTONIO VILLANI

Espulso nei minuti finali, ormai quando il San Severo era sotto per 4-0. Diverbio tra un assistente e Rodolfo De Vivo del San Severo che sulla sua pagina facbook ha denunciato il tutto.

“Mi sono sempre assunto le mie responsabilità , nella vita come nel calcio – scrive il calciatore del San Severo  -. Quest’ ultimo è il mio lavoro, la mia passione e ci metto tutto me stesso sia come uomo che come atleta. Nella mia piccola e attuale carriera, non mi era mai capitato di essere chiamato “TESTA DI CAZZO” da un assistente dell’arbitro, per di più su un 4 a 0 a sfavore e dopo una brutta prestazione. Dopo la mia scontata risposta molto istintiva data la situazione (gli ho detto che era una “faccia di merda”) mi ha espulso – continua De Vivo -. La cosa più raccapricciante di questo individuo è stato il suo negare di avermi insultato e così io magari prenderò 2/3 giornate di squalifica e lui continuerà a rovinare questo meraviglioso sport! Ma qui di sport c’è ben poco, qui si parla di essere uomini e sinceri! Ahimè questo è per far capire che siamo circondati da incompetenti – conclude il fantasista del San Severo – che credono di poter giocare con il tuo lavoro, le tue emozioni e i tuoi sacrifici, ma io non lo concedo a nessuno!

Potrebbero interessarti anche...