FOGGIA – Partiti questa mattina i lavori del primo lotto della “Nuova Orbitale Urbana area Ovest”

1.389 visualizzazioni

“L’avvio del lavori del primo lotto della ‘Nuova Orbitale Urbana area Ovest’ di Foggia è un passo in avanti, importante e significativo, nel percorso di ammodernamento infrastrutturale del territorio e del progresso in termini di mobilità. Un risultato di cui siamo orgogliosi e per il quale ringrazio tutti coloro i quali hanno lavorato a questo progetto: da chi ha curato il suo iter sul piano istituzionale ai tecnici, dai progettisti ai dirigenti comunali, dagli assessori ed i consiglieri comunali che con il loro impegno, il loro sostegno ed il loro voto hanno permesso di raggiungere questo traguardo fino alla ditta che materialmente realizzerà l’opera”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla cerimonia con la quale oggi si è dato il via ai lavori per la realizzazione  del primo lotto della ‘Nuova Orbitale  Urbana area Ovest’ di Foggia.
Obiettivo della nuova arteria, finanziata con circa 30 milioni di euro e che sarà lunga 6 chilometri, è la realizzazione di una nuova viabilità di scorrimento che non duplichi le funzioni dell’esistente tangenziale extraurbana. Quest’ultima sarà dunque preferenzialmente dedicata al traffico di attraversamento e mentre alla nuova Orbitale saranno riservate le funzioni di accesso ai servizi urbani e il collegamento dei frontisti presenti lungo il tracciato. Il progetto prevede che la nuova infrastruttura parta da via Lucera, all’incrocio con via La Torre, per terminare in viale degli Aviatori all’altezza dell’innesto per la statale 655 per Candela.

L’arteria si compone di due semicarreggiate una per ciascun senso di marcia, della larghezza di 8 metri (due corsie da 3 metri e mezzo e due banchine da 50 centimetri), tra le quali si prevede una fascia spartitraffico di due metri. Sul lato rivolto alla città, invece, è prevista la realizzazione di una pista ciclopedonale della larghezza di due metri e mezzo separata dalla sede stradale da una fascia verde di larghezza analoga e dai fabbricati circostanti da una fascia di ambientazione di dieci metri secondo normativa. Sul lato opposto si prevede, infine, un marciapiede di un metro e mezzo di larghezza.
“La ‘Nuova Orbitale Urbana area Ovest’ è un’infrastruttura il cui iter amministrativo si è mosso e sviluppato trasversalmente, interessando Amministrazioni di colore politico diverso, e che è stata finanziata con una delibera CIPE che sbloccò l’utilizzo dei fondi FAS, declinando il senso attuativo il Piano per il Sud approvato dall’allora Governo Berlusconi e premiando la sinergia istituzionale e l’attività di programmazione messe in campo dalla Provincia di Foggia, guidata dall’On. Antonio Pepe, e dal Comune di Foggia, guidato dal sindaco Gianni Mongelli – dichiara il primo cittadino –. L’inizio di questi lavori, dunque, è il coronamento di un percorso lungo, che l’Amministrazione comunale in carica ha valorizzato, proseguito e difeso, anche quando attorno a quest’opera si sono registrati veleni al limite della diffamazione, naturalmente smentiti dai fatti”.
“La ‘Nuova Orbitale Urbana area Ovest’ risponde alle esigenze di una città che nell’ultimo decennio è cambiata ed ha vissuto una fase di profonda espansione – aggiunge l’assessore comunale con delega ai Lavori Pubblici, Antonio Bove –. I tempi della partenza dei lavori, com’è noto, sono stati allungati dai contenziosi amministrativi che si sono attivati in questi anni, rispetto ai quali abbiamo sempre mantenuto un atteggiamento responsabile e rispettoso, avendo come unica e sola priorità la protezione del finanziamento. Oggi questa cerimonia permette alla città di celebrare il raggiungimento di un obiettivo ambizioso e qualificante”.

Potrebbero interessarti anche...