SAN SEVERO – Festival DauniaPoesia: venerdì 1 marzo appuntamento alla Biblioteca Minuziano

549 visualizzazioni

Con la collaborazione del Comune di San Severo – Assessorati alla Cultura ed alla Pubblica istruzione, torna il Festival DauniaPoesia, giunto all’ottava edizione, che quest’anno si sta svolgendo diffusamente nel tempo e nello spazio.
Dopo le esperienze in Albania, Germania la parentesi natalizia a Monte Sant’Angelo e l’appuntamento con la giornata della memoria, ci sono due nuovi capitoli di questa edizione: l’Almanacco dei poeti e della poesia contemporanea / Puglie che si svolgeranno venerdì 1 marzo a San Severo e sabato 2 marzo a Monte Sant’Angelo.
L’Iniziativa è promossa dalla Regione Puglia, Assessorato all’industria turistica e culturale, in collaborazione con l’Associazione Presìdi del libro, e dai Comuni di San Severo e di Monte Sant’Angelo. L’organizzazione è avvalorata dall’alternanza scuola lavoro avviata con la classe Terza SAA del Liceo Pestalozzi, oltre che dalla collaborazione con i Licei Rispoli-Tondi di San Severo e con il Liceo “Giordani” di Monte Sant’Angelo (agli studenti sarà rilasciata un’attestazione valida per i crediti formativi).
“Volentieri sosteniamo questa bella iniziativa – commenta il Sindaco avv. Francesco Miglio -, il tema che quest’anno si sta declinando è “l’arte di essere umani”, tema comune a tutte le iniziative organizzate nell’ultimo periodo dall’associazione culturale Rhymers’ Club, ed il Festival DauniaPoesia lo sta affrontando attraverso lo strumento della poesia. La poesia educa alla bellezza, rappresenta una sottile difesa per uno dei nostri beni più preziosi come la lingua (anche dialettale), è un mezzo per recuperare memoria, tradizioni e consapevolezza, per produrre rafforzamento dell’autostima collettiva, per creare l’identità di una comunità, e possiede anche la finalità etica ed espressiva per scuotere le coscienze, consapevolizzare su tematiche sociali, culturali e territoriali”.
“Compito di tutti – aggiungono l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino e l’Assessore alla Pubblica Istruzione avv. Simona Venditti -, ma in particolar modo delle istituzioni, è immaginare e proporre una società a dimensione più umana, legata ai valori della creatività, al senso del bello e della condivisione dei saperi come l’arte e la cultura, partendo dalla parola, della quale la poesia è l’espressione più alta. L’associazione culturale Rhymers’ Club è impegnata da molti anni a fare conoscere la Puglia che scrive, edita, parla di sé e a valorizzare l’identità regionale, consapevole che partendo dall’antica arte della poesia si possa comunicare al cuore della gente, per riscoprire le nostre tradizioni, valorizzare il senso di appartenenza alla comunità regionale, per contribuire a far conoscere ai pugliesi il grande patrimonio della parola che ci interessa più da vicino, ma anche offrendo al territorio un prodotto culturale di qualità in grado di interessare i visitatori della nostra regione per diventare nel tempo un attrattore culturale di qualità”.
Venerdì 1 marzo (a San Severo alle ore 18.30 presso la Biblioteca Comunale “A. Minuziano”) e sabato 2 marzo (a Monte Sant’Angelo alle ore 18.30 presso la Biblioteca Comunale “C. Angelillis”) il Festival DauniaPoesia presenterà l’ “Almanacco dei poeti e della poesia contemporanea” n. 6 del 2018, edito da Raffaelli Editore, in anteprima nazionale. L’editore Raffaelli nel 2013 ha raccolto il testimone abbandonato dalla Mondadori e ha dato vita a un nuovo Almanacco poetico, una mappa delle voci contemporanee italiane e internazionali. Si è passati, quindi, dal più grande editore italiano a un piccolo editore, ma il risultato addirittura è  cambiato in meglio, perché l’Almanacco Raffaelli è talmente raffinato che appartiene più alla categoria dell’oggetto d’arte che al semplice libro. Sono solo 9 i poeti viventi pugliesi antologizzati e saranno quasi tutti ospiti del Festival DauniaPoesia, tranne Nico Mauro, ossia:
Emilio Coco, uno dei maggiori ispanisti e traduttori; è stato insignito dei più alti riconoscimenti in Spagna, dal Re Juan Carlos, e in Messico da El Colegio de Mexico. Tradotto in molte lingue, ha partecipato a festival di poesia in tutto il mondo. Lino Angiuli, collaboratore dei servizi culturali della Rai e di quotidiani. Ha fondato riviste letterarie, tra cui “Incroci”. La sua produzione è considerata nell’ambito di manuali scolastici ed enciclopedie. Ha lavorato molto per la valorizzazione della cultura popolare. Enrico Fraccacreta, premio Montale per la poesia inedita, ha scritto, tra l’altro, la biografia narrativa di Andrea Pazienza (Il giovane Pazienza) giunta alla quinta edizione. Le sue poesie sono state tradotte in varie lingue. Giuseppe Goffredo che ha una vasta produzione come poeta, scrittore e saggista. Ha lavorato molto per la cultura e la poesia mediterranea e del Medio Oriente. Dirige riviste interculturali di arte e letteratura. Le sue poesie sono tradotte in molte lingue. Salvatore Ritrovato che insegna Letteratura italiana moderna e contemporanea presso l’Università di Urbino. Ha scritto lavori critici e saggistici su poesia e paesaggio, cinema e letteratura, canoni e antologie, il madrigale cinquecentesco, Volponi e altri autori. Anita Piscazzi, dottore di ricerca in studi etnomusicologici e didattico-musicali, ha collaborato a progetti poetico-musicali e teatrali. Collabora con varie riviste letterarie. Sue poesie sono state tradotte in varie lingue. Raffaele Niro che ha condotto per la radio programmi di poesia. Realizza videopoesia e documentari video-poetici. E’ ideatore e direttore artistico del festival “Daunia Poesia”. Le sue poesie sono stata tradotte in varie lingue. Alberto Fraccacreta che è dottore di ricerca in Letteratura italiana. Scrive per “Il Manifesto” e per “Avvenire”. Ha curato una edizione critica su Zagajewski e pubblicato monografie sul “Viaggio” di Simone Martini di Luzi e su Montale.
Le due serate si svolgeranno in concomitanza con le giornate di votazione del Premio Presidi del Libro “Alessandro Leogrande”; sarà possibile votare e vincere il titolo di “lettore dell’anno” e tutti i libri di Alessandro Leogrande anche durante le due serate DauniaPoesia organizzate dal Rhymers’ Club che è Presidio del Libro di San Severo e presidierà i seggi sia a San Severo (a San Severo sarà possibile votare durante le due giornate anche presso la Libreria Orsa Minore) sia a Monte Sant’Angelo. Gli appuntamenti saranno aperti dai saluti istituzionali dell’avvocato Francesco Miglio, Sindaco di San Severo, dell’avvocato Simona Venditti, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di San Severo, dell’avvocato Celeste Iacovino, Assessore alla Cultura del Comune di San Severo, del dottor Pierpaolo D’Arienzo, Sindaco di Monte Sant’Angelo, della dottoressa Rosa Palomba, Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Monte Sant’Angelo.
San Severo, 27 febbraio 2019
                                                                Il Portavoce
                                                        (dott. Michele Princigallo)

Potrebbero interessarti anche...