TORREMAGGIORE – Il calcio è solidarietà. Rinaldo Consoletti: “Una giornata indimenticabile”

498 visualizzazioni

DI ANTONIO VILLANI

Non solo calcio, ma anche solidarietà. Calciatori e dirigenti del Torrevecchia Torremaggiore (Prima categoria molisana) hanno lasciato da parte il “pallone” e si sono recati presso l’ospedale San Giacomo per una donazione di sangue indetta dalla Fidas Torremaggiore. A ricevere i giocatori il presidente dell’associazione Ilenia Coppola e il vicepresidente Rinaldo Consoletti per una giornata dedicata al sociale e alla promozione della cultura del dono. Un gesto, quella della squadra rossoblu, altruistico che rende ancora più fiera la cittadina di Torremaggiore che si vede rappresentata dai suoi calciatori e dalla dirigenza in campo e fuori. Calciatori e dirigenti hanno fatto fronte comune, unendo sforzi ed impegno per una nobile causa. Ottima l’organizzazione. “Credo che sia sempre importante – ha detto il tecnico-giocatore Emilio Soldano – prendere parte ad iniziative di questo tipo. Uno dei nostri ruoli è anche quello di promuovere l’aiuto alle persone più bisognose e sensibilizzare la gente a temi che coinvolgono l’intera comunità. Essere presenti al San Giacomo in una giornata importante è stato per noi un vero piacere.” Per una volta non si è parlato di calcio. Il clima era sereno, lo spirito giusto, l’intento nobile. “Colgo l’occasione per fare un grande ‘in bocca al lupo’ a tutta l’associazione Fidas per quanto sta facendo per le famiglie più bisognose”.

Potrebbero interessarti anche...