SAN SEVERO – La Consulta delle Associazioni partecipa  alla “Festa della Primavera” di Troia 

975 visualizzazioni
Sperimentazioni interterritoriali con approccio dal basso
La Consulta delle Associazioni di San Severo, su invito del CAI, partecipa  alla “Festa della Primavera” di Troia 
Vi sono degli eventi che, se letti  nei loro significati più profondi,  guardando oltre la semplice enunciazione e narrazione dei fatti , contengono in sé delle verità che pur non essendo immediatamente evidenti,  tuttavia  rappresentano il sostrato capace non solo di   dare colore e sapore agli stessi avvenimenti, alle azioni, alle decisioni, alle scelte,   ma anche di decretarne il successo e la portata , nonché la loro durata   e continuità nel tempo. 
Ci si riferisce alle  verità afferenti a quella dimensione tutta immateriale,  costituita dalle emozioni, dai sentimenti, dalle motivazioni, dalle credenze che sono alla base  dei comportamenti nostri ed altrui e che determinano gli accadimenti, ma a cui, per condizionamento culturale, ci ostiniamo a sottrarre importanza, convinti come siamo che sia la ragione  l’unica e vera artefice delle nostre condotte. 
La partecipazione della Consulta delle Associazioni alla “ Festa della Primavera” che si svolgerà a Troia domenica 5 Maggio, omaggio che  il CAI  (Club Alpino Italiano sez. Foggia) rende alla Città di Troia in occasione del millenario della sua fondazione e del IX centenario della sua Cattedrale,   è proprio uno di tali eventi  a cui guardare con attenzione, dal momento che è un vero e proprio  spaccato di quanto l’ Organismo della Consulta, in maniera del tutto originale, rappresenta e potrà continuare a rappresentare  per il nostro contesto e per il territorio più in generale, grazie alla sua funzione ed alle sue capacità di  seguitare a generare i fili necessari a  tessere una  trama sempre più fitta di relazioni e collaborazioni, che, come ormai  è universalmente riconosciuto, è l’unico modo per consentire alle comunità di rifondarsi su basi meno liquide ed affrontare le sfide poste dal tempo presente. 
Mai come in tale circostanza si è potuta sperimentare  la grande importanza della partecipazione affettiva sia  nella condivisione, sia nell’adesione alle finalità ed agli obiettivi dell’iniziativa di cui immediatamente si è colto il grande valore non solo per l’ immediato ma soprattutto per gli ulteriori sviluppi che tale contatto potrà avere in futuro in direzione  di una coopeazione finalizzata alla promozione e valorizzazione dei beni culturali, delle bellezze ambientali, delle risorse e delle opportunità  dei rispettivi territori .
 Sono stati infatti l’entusiasmo, la fiducia e l’apertura verso l’altro i veri protagonisti   che hanno consentito durante gli incontri  scambi intensi ed intese immediate non solo relativamente al programma, presentato con dovizia di particolari dall’ing. Giulio Tricarico e dall’’ing. Giulio Nino componenti del CAI, che tra l’altro hanno fatto dono alla Presidente Linda Rinaldi di una pregevole ed apprezzatissima pubblicazione sulla città di Troia, ma anche alla maniera più opportuna per favorire la nostra organizzazione e partecipazione.  In tal senso molto si è speso  il Direttivo   oltre al Presidente della Proloco dott. Florio, nonché la Signora Maria Cinelli titolare  della PROEVENTI. Anche L’Amministrazione Comunale, considerata la rilevanza dell’evento, ha fatto sentire la sua vicinanza e l’apprezzamento per le  mete che si vanno perseguendo. 
Così, con il cuore colmo della speranza di un futuro  sempre più all’insegna della realizzazione di approcci innovativi, di progetti di cooperazione e di reti di più partenariati locali,  domenica condivideremo l’interessante programma stilato per la “ Festa della Primavera” di quest’anno che prevede sia itinerari finalizzati alla visita di musei e monumenti cittadini, sia itinerari volti alla scoperta di parchi, paesaggi e delle altre bellezze di questa parte della nostra Daunia. Non mancherà il pranzo costituito da piatti e prodotti tipici ed allietato da canti e musiche. 
                                                 Il direttivo della Consulta

Potrebbero interessarti anche...