SAN SEVERO – OGGI RAFFAELE FANELLI INCONTRA LA COMUNITÀ DELLA PARROCCHIA DI SAN BERNARDINO

450 visualizzazioni

Raffaele Fanelli, candidato sindaco della lista civica Volare Alto, parlerà del suo programma elettorale in occasione di un incontro organizzato dalla Parrocchia di San Bernardino

Mercoledì 15 maggio, alle ore 20, il candidato sindaco della lista civica Volare AltoRaffaele Fanelli, incontrerà la comunità della Parrocchia di San Bernardino. L’iniziativa è stata organizzata dalla comunità religiosa, per far sì che i cittadini del quartiere abbiano la possibilità di ascoltare quanto previsto nel programma politico “San Severo 2024” e avanzare proprie istanze.

UNA CITTÀ VIVIBILE E BELLA

Scuole, parrocchie e associazioni devono essere il motore trainante del rilancio di quartieri come quello di San Bernardino. “Vogliamo che San Severo torni ad essere quella città dove le famiglie possano passeggiare in centro, ma anche in periferia – dice Raffaele Fanelli, che continua – occorre garantire occasioni di socializzazione durante tutto l’anno e in ogni quartiere con piccole e grandi manifestazioni, capaci di risvegliare in tutti i cittadini l’amore per ogni angolo di questa città, affinché sappiano apprezzarla e custodirla”.

UNA CITTÀ DECOROSA: STREET ART E INSTALLAZIONI ARTISTICHE

“Il decoro urbano sarà una delle nostre prerogative: non possiamo parlare di sviluppo, cultura, turismo e impresa se ogni angolo della città si presenta sporco, infestato da erbacce, immondizia o da escrementi canini – dice Raffaele Fanelli, che aggiunge –  i cittadini dovranno aiutarci a rendere normale la pulizia costante delle strade urbane con un piano annuale e personale qualificato, da impiegare in tutta la città”. Continua Fanelli: “Con il coinvolgimento degli artisti, delle imprese e attingendo a finanziamenti europei e regionali, vogliamo caratterizzare ogni rione urbano con opere contemporanee di street art o attraverso un arredo urbano artistico, oltre che delle installazioni moderne che possano coinvolgere i giovani nella promozione della città”.

NESSUNO INDIETRO

“Vogliamo una città in cui nessuno si senta escluso. Bisogna offrire servizi agli anziani e alle famiglie – dice Raffaele Fanelli, che aggiunge – occorre rimodulare il Piano Sociale di Zona secondo le nuove esigenze della popolazione, prevedere nuovi progetti affinché disabili, anziani e quanti vivono situazioni di disagio non vengano lasciati soli”. Aggiunge Fanelli: “Per le famiglie in difficoltà il Comune può emettere una carta famiglia attraverso convenzioni con gli esercenti e i professionisti cittadini con particolari sconti su prodotti di prima necessità. Dobbiamo favorire una solidarietà diffusa capace di fare rete: faremo il possibile in questo ambito per coinvolgere tutte le Parrocchie e le associazioni non profit presenti in città”.

Potrebbero interessarti anche...