TO0RREMAGGIORE – Arrestato 38enne: è il quinto componente della ‘rete dello spaccio’ a Chieti

6.621 visualizzazioni

Si era nascosto a Torremaggiore, suo paese d’origine, il quinto componente dell’organizzazione smantellata dai carabinieri della compagnia di Lanciano nell’ambito dell’operazione Hamsa, portata a termine due giorni fa. 

Come riporta ChietiToday.it, ad individuare Salvatore Buonagura, 38 anni, di Torremaggiore e domiciliato ad Altino,sono stati i carabinieri della stazione di Casoli in collaborazione con i colleghi pugliesi. Con l’arresto dell’uomo, sale a cinque il numero delle persone finite in manette su disposizione del Gip del tribunale di Lanciano. Buonagura deve ora rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: è accusato di aver effettuato almeno 20 cessioni di droghe di diversa natura a consumatori del posto.

Nel corso delle indagini condotte dai carabinieri di Lanciano, Buonagura era già finito in manette lo scorso giugno. In quell’occasione, i carabinieri lo fermarono a bordo di un Fiat Scudo con un giovane conterraneo: i due trasportavano un coltello a serramanico da 22 centimetri e 200 cartucce da caccia, di cui non seppero spiegare la provenienza. Nel corso della perquisizione domiciliare, poi, i militari trovarono nascoste sotto una tegola 17 dosi di cocaina. Ora, Buonagura è stato condotto nel carcere di Foggia, in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento