CALCIO SERIE D – UN BRUTTO FOGGIA, SOLO UN PUNTO CON IL CASARANO

501 visualizzazioni

Di Lino Mongiello

Foggia, 20 ottobre 2019. Davanti ai “soliti” 6.000, il Foggia non riesce a superare il Casarano (1-1) e manca il sorpasso al Bitonto che ora conduce in solitaria. Eppure i rossoneri, dopo un primo tempo molto difficile, erano riusciti a passare in vantaggio con Iadaresta (32’), abile nel girare a rete lo spiovente dal corner di Cittadino. La gioia del vantaggio e del possibile primato è svanito dopo soli 8’, quando Mattera, di testa, ha superato Fumagalli. Comunque il pareggio è tutto sommato giusto. Il primo tempo ha visto il Casarano dominare sulle fasce. Anche perché i due esterni bassi, Di Masi e Staiano hanno incontrato non poche difficoltà nel contenere i rispettivi avversari. E con la difesa rossonera ai minimi termini, è risultato davvero difficile contenere il trio d’attacco ospite. Per fortuna Fumagalli ha dimostrato, a dispetto dell’età, di avere dei super riflessi e in due azioni fotocopia (3’ e 24’), ha evitato la capitolazione prima su Cianci e poi su Olcese, con interventi davvero prodigiosi. Il Foggia non è stato brillante ma ha costruito qualche opportunità, sia pure in modo piuttosto causale. Viscomi (17’) non ha approfittato di uno svarione in uscita del portiere ospite. E poi al 32’ col doppio tiro di Cannas e Gentile respinti da Altumi. Nel recupero poi Cittadino (49’) su calcio di punizione ha seriamente impegnato ancora Altumi. Nel frattempo Cau ha sostituito i due esterni di difesa inserendo Campagna e Kourfalidis. Le cose sono migliorate tantissimo anche se solo in avvio di ripresa il Casarano s’è fatto vivo dalle parti di Fumagalli con Palmisano (2’). Il Foggia, da l’ in poi s’è riversato nella metà campo dei salentini ma senza procurare seri pericoli per la porta difesa da Altumi. In ogni caso, a furia di spingere, il Foggia ha collezionato calci d’angolo e proprio dalla battuta dal corner, al 32’ è passato in vantaggio con Iadaresta. Il Casarano ha reagito con veemenza costringendo i rossoneri ad abbassare il proprio baricentro e, sempre su angolo è arrivato puntuale il pareggio. L’inossidabile Mattera (40’), lasciato inspiegabilmente solo al centro dell’area, non ha avuto difficoltà nel superare Fumagalli. Nonostante i 5’ restanti e i 5’ di recupero, il Foggia non ha avuto più la forza e la lucidità di provare a far sua la gara. Peccato, nonostante tutto, il gol di vantaggio poteva e doveva essere gestito meglio. Ma, con tutte le defezioni in difesa e in attacco, probabilmente non si poteva fare di più.
FOGGIA – CASARANO 1-1
Marcatori: 32’ st Iadaresta, 40’ Mattera.
Foggia: Fumagalli 7, Gentile 6, Iadaresta 6.5, Cittadino 5.5, Viscomi 6, Gerbaudo 6, Salvi 6 (19’ st Russo 5), Staiano 5 (37’ pt Kourfalidis 6), Di Masi 5 (38’ pt Campagna 6), Cadili 6, Cannas 5 (26’ st Gibilterra 5.5). A disposizione: Di Stasio, Sadek, Salines, Di Jenno, Buono. Allenatore: Cau, al posto dello squalificato Corda 6.
CASARANO: Altumi 6, Mattera 7, Morleo 6, Buffa 6, D’Aiello 6, Occhiuto 6, Palmisano 6 (30’ st Balla 6), Giacomarro 5.5, Olcese 5.5 (19’ st Foggia 5), Mincica 6 (37’ st Tiscione sv), Cianci 5.5 (41’ st Cappilli sv). A disposizione: Guarnieri, Santagata, Lobjanidze, Feola, Russo,. Allenatore: Di Candia 6.
Arbitro: Edoardo Gianquinto di Parma 6;
1° assistente: Emanuele Renzullo di Torre del Greco 6;
2° assistente: Francesco Rinaldi di Policoro 6.
Note: terreno in discrete condizioni. Spettatori 5.000 circa. Ammoniti: Di Stasio (F), Mattera, Occhiuto (C). Angoli: 7-5 per il Foggia. Recupero: 4’- 5′.

Potrebbero interessarti anche...