FOGGIA – L’11 MARZO  TEATRO ‘’ I TARTASSATI ALLE TASSE ‘’ CON BIAGIO IZZO 

573 visualizzazioni

Mercoledì 11 Marzo  

 – ingresso ore 20,30 – sipario 0re 21.00

 TEATRO U. GIORDANO – FOGGIA

 ‘’  I TARTASSATI ALLE TASSE  ‘’

  Con BIAGIO IZZO 

Torna a Grande richiesta al Giordano di Foggia con una nuova Commedia Teatrale “Tartassati dalle tasse“. 

 Valori, attualità e comicità: è questo il sunto del debutto  di Biagio Izzo con il nuovo spettacolo.

Uno spettacolo leggero, veloce e piacevole (con qualche spunto di riflessione), quello che porterà in scena sul palcoscenico del Teatro Giordano di Foggia.

L’educazione alla legalità e all’onestà, va in controtendenza con l’aspetto umano delle reazioni che possono avere le persone messe alle strette di fronte ai

 problemi quotidiani della vita. 

Il protagonista dello spettacolo Biagio Izzo , nei panni di Innocenzo Tarallo, 54enne ancora piacente (da qui il soprannome Brillantone) ne è testimone.

Imprenditore del food napoletano che cerca la svolta economica con qualche “spunto furbetto”, un uomo fattosi da se, che da nipote e figlio di 

baccalaiuolo si ritrova ora proprietario orgoglioso di un ristorante internazionale di sushi all’ultimo grido, cerca il riscatto sociale definitivo, si troverà

 a non riuscire a godersi la vita come vorrebbe a causa di intoppi che lo porteranno a riflettere tra peripezie e problemi.Un Biagio Izzo 

carico e deciso, con l’ironia di sempre e l’interpretazione magistrale sia in parti comiche che in quelle intense, dove l’attore vuole 

trasmettere concetti da fissare nella memoria dello spettatore. La sua mimica e la sua teatralità, fanno passare le due ore circa 

di Tartassati dalle tasse, in maniera scorrevole.Accanto a lui, il collaudato e sempre “in parte” Mario Porfito, che nei panni

 di un’integerrimo Maresciallo della Finanza, cerca di trasmettere concetti di onestà e umanità, che però vanno a sradicarsi

 nel profondo dell’essere umano.

Il cast si completa con Arduino Speranza, che nei panni di chef giapponese (con una indole melodica fortemente napoletana durante le preparazioni di sushi),

 strappa fuori sorrisi quasi ad ogni interazione che ha con i protagonisti. C’è poi la controparte, Roberto Giordano, fido appuntato

 del Maresciallo e distratto finanziere, che fa bene al gioco delle incomprensioni linguistiche durante i colloqui in Commissariato.

Anche l’aspetto “rosa” dello spettacolo merita la giusta attenzione: Stefania De Francesco ed Adele Vitale, rispettivamente

 moglie del Maresciallo e figlia di Innocenzo, bene interpretano la loro parte di donne che vogliono aprire la mente agli uomini

 che hanno accanto. Stefania De Francesco, intensa nella parte di moglie trascurata, riesce a trasmettere tutto l’amore che una

 donna (mamma) ha nei confronti della vita, cercando di far capire ad un marito troppo preso da se stesso e dal lavoro, che

 dovrebbe guardare anche oltre.

Adele Vitale, dal canto suo, è una figlia eccellente che con i suoi comportamenti, insegnerà al padre che “credersi perfetti”

 nei confronti di una persona, non significa “essere perfetti” ed essere giustificati in tutto ciò che si fa.

l dubbio amletico di Tarallo sarà legato a due parole che sembrano bellissime prese da sole: Equità ed Italia… che quando

 si uniscono, creano qualcosa di “inumano” per la sua figura da contribuente “tartassato dalle tasse”.

La commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia sembra essere vincente, troverà un  accogliente spazio nel cuore

 del pubblico del Teatro Giordano per un debutto divertente e da sold-out garantito !

Parte del ricavato sarà  devoluto in beneficenza all’Associazione “Fratelli Della Stazione di Foggia “.

Prezzi a partire da 25 euro 

Potrebbero interessarti anche...