MONTE SANT’ANGELO – L’opposizione chiede. ATTIVITÀ PRODUTTIVE, CHE FINE HA FATTO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE E L’ASL/FG?

384 visualizzazioni

COMUNICATO STAMPA

ATTIVITÀ PRODUTTIVE, CHE FINE HA FATTO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE E L’ASL/FG?

Alla fine del mese di luglio del 2019 il Direttore Generale dell’ASL di Foggia e il Sindaco di Monte Sant’Angelo sottoscrissero un Protocollo d’intesa per “la definizione di nuove norme per l’insediamento delle attività produttive e commerciali e per la salvaguardia di quelle esistenti all’interno del Centro Storico di Monte Sant’Angelo”.

Nel rispetto delle normative vigenti in materia igienico-sanitaria, il Protocollo consente il mantenimento e l’apertura di nuove attività tenendo conto delle peculiarità architettoniche della zona storica del nostro centro urbano.

Trattandosi di norme regolamentari, è scontato che il contenuto del Protocollo d’intesa deve essere deliberato dal Consiglio Comunale per diventare efficace e mettere gli operatori locali nella condizione di dare vita ai propri programmi di investimento.

Da quel giorno sono trascorsi 12 mesi, ma l’argomento non è stato ancora portato all’esame del Consiglio Comunale.

La Commissione Consiliare competente ha espresso il suo parere da molto tempo.

Cosa aspettano il Sindaco d’Arienzo e l’Assessore alle Attività Produttive, Generoso Rignanese, a sollecitare il Tecnico incaricato a presentare la proposta di adeguamento delle norme tecniche del PIANO URBANISTICO GENERALE (PUG)?

Intanto gli operatori economici sono in attesa: alcuni di loro sono così delusi che non hanno neanche più le forze per reagire e protestare.

Pertanto, “VERSO IL FUTURO” e “FORZA ITALIA” sollecitano l’Amministrazione Comunale ad assumere ogni iniziativa utile a sbloccare questa situazione di stallo che dura da un anno. (Fonte: Forza Italia Verso il Futuro – Monte Sant’Angelo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento