CAPITANATA – USB, INTERNALIZZAZIONE 118: IL PRESIDIO CONTINUA!!

510 visualizzazioni

Riceviamo e pubblichiamo

INTERNALIZZAZIONE 118: IL PRESIDIO CONTINUA!!

I Lavoratori del 118 delle postazioni gestite dalle Associazioni di volontariato della Provincia di Foggia, in continuità con quanto praticato sino ad oggi, hanno deciso di continuare il presidio presso la struttura della Direzione Generale della ASLFG.
Preso atto che la Direzione Generale della ASLFG ha avviato il percorso di internalizzazione del servizio 118 delle 18 postazioni (piu un’automedica) gestite delle Associazioni di volontariato, i Lavoratori e la USB, tenuto conto che è già iniziata la battaglia da parte di coloro che stanno per perdere la gallina dalle uova d’oro, si è ritenuto necessario alzare la soglia della nostra attenzione per non ripetere lo steso errore fatto oltre 10 anni fa.
Infatti in quel periodo si era vicino alla internalizzazione del restante delle postazioni 118 ancora in mano alle associazioni ma non tenemmo conto della forza contrattuale (lobbyng) delle varie associazioni e demmo per scontato che l’internalizzazione era cosa fatta. Così non fu ed oggi ci ritroviamo a dover difendere la volontà della Giunta regionale e della Direzione Generale della ASLFG che con atti amministrativi hanno avviato il percorso di internalizzazione.
Non vorremmo rispondere al comunicato ufficiale delle Confraternita delle Misericordia d’Italia (che gestisce migliaia di postazioni 118 in tutta Italia e alcune in Provincia di Foggia) e dell’ANPASS, prendendo atto che non sono contrari a che il servizio 118 sia internalizzato (il che ci fa piacere e la invitiamo al nostro presidio per solidalizzare con noi a sostegno di questa internalizzazione), ma occorre ricordare che sia questa O.S. che i Lavoratori hanno sempre saputo distinguere tra Associazioni affariste e quelle (pochissime) che hanno, comunque, a cuore i diritti e la dignità dei Lavoratori.
Il presidio durerà sino a quando non solo avremo la certezza della internalizzazione, ma, soprattutto, sino a quando i Lavoratori non saranno chiamati da Sanitaservice ASLFG per la firma del contratto che cambierà, completamente, la loro vita lavorativa in termini di diritti e dignità.
La nostra attenzione sul proseguo dell’iter per internalizzare il servizio sarà sempre alta, non permetteremo a nessuno di frapporsi ad un traguardo agognato da anni, non permetteremo a nessuno di far morire un sogno che sta per diventare realtà.
Foggia, 25/06/2020



/l’esecutivo USB Foggia
Mangia Santo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento