FOGGIA – Approvata la riprogrammazione della terza annualità del Piano Sociale di Zona – Ambito Territoriale di Foggia

303 visualizzazioni
Approvata la riprogrammazione della terza annualità del Piano Sociale di Zona – Ambito Territoriale di Foggia
Il coordinamento istituzionale ha approvato la riprogrammazione della terza annualità (anno 2020) del Piano Sociale di Zona dell’Ambito territoriale di Foggia. Le Linee guida predisposte dalla Regione Puglia sono state declinate e sviluppate in un processo di condivisione con i componenti della Cabina di regia dell’Ambito e nei tavoli di concertazione tra i soggetti pubblici e del privato sociale che operano nella città di Foggia, raccogliendone contributi e suggerimenti. 
Il percorso di concertazione con la Cabina di regia territoriale ed i soggetti pubblici e del privato sociale è stato programmato ed attuato con riunioni in presenza e nel rispetto delle norme di contenimento e gestione della pandemia da Covid-19.
I tavoli tematici hanno riguardato l’integrazione socio-sanitaria e il welfare d’accesso, l’abuso e il maltrattamento, i servizi per la prima infanzia e la conciliazione dei tempi con sostegno alla genitorialità e tutela dei diritti dei minori e il contrasto alla povertà. 
Alla cabina di regia ed ai tavoli tematici, hanno partecipato i rappresentanti del Comune di Foggia, dell’ASL Foggia, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, del Forum del Terzo Settore e del Centro Servizi del Volontariato (CSV Foggia), dell’Università di Foggia, della Questura di Foggia – Ufficio minori, del Centro Servizi Sociali per adulti del Ministero di Giustizia, della Curia Arcivescovile nonché una folta partecipazione delle Organizzazioni del Terzo Settore.
L’Ambito Territoriale di Foggia nella concertazione ha inteso condividere i servizi previsti ed attuati nella seconda annualità del Piano Sociale di Zona (2019) con gli organismi che hanno partecipato, la metodologia delle azioni svolte, i risultati raggiunti, le risorse impegnate e utilizzate, la riprogrammazione degli interventi per l’annualità 2020. Lavorare insieme, realizzando sinergie pubblico/privato, ha permesso di migliorare il sistema di relazioni ed analizzare in maniera approfondita la domanda sociale, soprattutto a seguito della pandemia. Infatti è emersa la necessità d’incrementare servizi dedicati, con adeguata dotazione di personale in grado di intercettare bisogni nuovi e preesistenti, di accogliere le domande di aiuto e accompagnare le persone in questa crisi, particolarmente pervasiva. 
«L’Amministrazione comunale ha inteso sempre garantire processi di partecipazione tra i cittadini e i rappresentanti dell’ente municipale per favorirne la condivisione nelle scelte – dichiara il sindaco di Foggia, Franco Landella -. Bisogna partire dalle esperienze concrete di coinvolgimento dei cittadini, affinché le scelte dell’Amministrazione siano orientate e agite dai cittadini piuttosto che subite». 
Nella concertazione si è ribadita la necessità di valorizzare il sistema integrato di interventi a livello territoriale, quale garante della qualità e dell’efficacia di risposte alla collettività che siano, quanto più possibile, personalizzate. 
L’assessore alle Politiche Sociali e della Famiglia Raffaella Vacca, in qualità di presidente del coordinamento istituzionale dell’Ambito Territoriale di Foggia, ha espresso soddisfazione ed apprezzamento per la qualità degli interventi e della discussione prodotta all’interno della concertazione: «La presenza costante garantita da tutti gli organi ed attori sociali del nostro territorio nelle cinque giornate di lavoro ai vari tavoli tematici è rappresentativa – osserva Raffaella Vacca – della sensibilità delle Istituzioni e del mondo del Terzo Settore al variegato mondo delle fragilità acuite certamente nel corso dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19». 
 

Potrebbero interessarti anche...