Coronavirus, Arcuri “non siamo in una fase drammatica”

285 visualizzazioni

ROMA (ITALPRESS) – “Non siamo in una fase drammatica. Le Regioni hanno la disponibilità dei ventilatori. Non c’è nessun allarme. Rispetto alla prima ondata, la seconda ondata è diversa. Più ci aiutano gli italiani e minore sarà la necessità di misure drastiche. Ci siamo confrontati con i presidenti delle Regioni. E’ stato un incontro molto positivo”. A dirlo il commissario straordinario, Domenico Arcuri, a margine dell’incontro governo-Regioni nella sede della Protezione Civile a Roma.
Il commissario Arcuri, nel corso dell’incontro ha assicurato i governatori del massimo impegno nell’acquisizione dei tamponi. “Sono disponibile a nuovi acquisti centralizzati di tamponi per arrivare a 200 mila tamponi molecolari al giorno e 100 mila test rapidi antigenici al giorno”, ha affermato.
Il commissario ha sollecitato le regioni a rispondere alla richiesta circa lo stato di attivazione dei ventilatori. “Rischiamo – ha detto – di inviare materiali in territori dove non c’è questa necessità” chiarendo in questo modo il motivo di sollecitare “per avere una risposta dalle regioni”.
(ITALPRESS).

Potrebbero interessarti anche...