SAN SEVERO – IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA L’ADESIONE DEL COMUNE ALLA FONDAZIONE APULIA FILM COMMISSION

453 visualizzazioni

Il Consiglio Comunale nella seduta del 25 novembre ha deliberato, su proposta dell’Assessore alla Cultura, Celeste Iacovino, l’adesione del Comune di San Severo alla fondazione Apulia Film Commission.

Il Comune di San Severo diventerà socio ordinario di questa importante fondazione istituita con legge regionale nel 2004 dalla Regione Puglia e costituita nel 2007 con l’obiettivo di attrarre sul territorio pugliese produzioni audiovisive nazionali e internazionali, sviluppare la filiera dell’audiovisivo e promuovere la cultura cinematografica nel territorio pugliese.

“La nostra Amministrazione – dichiarano il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore Celeste Iacovino – ha già mostrato quali effetti positivi, di immagine ed economici, possa trarre il nostro territorio da eventi cinematografici di rilevanza nazionale e internazionale laddove, nell’ambito delle proprie iniziative culturali, ha privilegiato il cinema ospitando, per tre anni consecutivi, la tappa annuale del Festival del cortometraggio Safiter. Questo importante appuntamento si è dimostrato un importante veicolo di promozione per la nostra città che per tutta la durata del festival si è trasformata in una cittadella del cinema e dello spettacolo, rendendo protagonisti alcuni dei nostri luoghi più suggestivi come Piazza Municipio, il Teatro Comunale Verdi ed il Chiostro di Palazzo Celestini. Nei giorni del Festival si è registrato un incremento di presenze turistiche in città e una particolare vivacità per molte attività commerciali cittadine e ciò dimostra che il cinema, e tutto il sistema complesso che ruota intorno ad esso, è in grado di generare ricadute culturali, sociali, economiche, occupazionali e turistiche rilevanti per un territorio. Tali ricadute sicuramente avranno maggiore durata e produrranno un più ampio effetto sull’economia e sulla capacità di attrarre turisti nella nostra città, che per offerta culturale ed enogastronomica ha tutti i requisiti  necessari per soddisfare i turisti anche più esigenti, allorquando con l’adesione alla fondazione Apulia Film Commission andremo a promuovere il nostro territorio attraverso la realizzazione di film, lungometraggi e cortometraggi, che mostrino al grande pubblico la bellezza della nostra terra. L’adesione ad Apulia Film Commission è un investimento che permette al nostro territorio di entrare a far parte di un importante circuito in grado di valorizzare il nostro patrimonio culturale e sociale”.

Apulia Film Commission dall’anno della sua costituzione ha accolto quasi 500 produzioni, finanziandone circa 300 con un notevole ritorno economico e di immagine. La fondazione, che ha  tra i suoi principali compiti quello  di promuovere e valorizzare il patrimonio artistico e ambientale, la memoria storica e le tradizioni delle comunità della Puglia, si propone di: a) sostenere la produzione e la distribuzione  delle opere audiovisive realizzate nella Regione che promuovono e diffondono l’immagine e la conoscenza della Puglia; b) promuovere in Puglia iniziative nel settore audiovisivo, sviluppare attività di marketing finalizzate alla promozione del territorio regionale in Italia e all’estero; c) coltivare la ricerca, lo studio, la sperimentazione, la formazione delle competenze nel settore audiovisivo; d) promuovere attività di coordinamento con altre film commission italiane e straniere anche per favorire coproduzioni internazionali o interregionali in particolare nel Mezzogiorno e nel bacino del Mediterraneo; e) organizzare e realizzare, festival del cinema e/o dell’audiovisivo nonché eventi di natura culturale e cinematografica quali rassegne, workshop, approfondimenti e individuare strategie e interventi tesi a sostenere e consolidare lo sviluppo del settore; f)  partecipare ad attività di cooperazione internazionale, realizzando progetti finanziati da enti comunitari e internazionali; g) attivare risorse regionali, nazionali e comunitarie per sostenere progetti culturali e audiovisivi in collaborazione con Paesi europei ed extraeuropei; h) sviluppare politiche di coesione nel settore dell’audiovisivo, tese a incentivare la comunicazione tra livelli regionali e locali, allo scopo di meglio attrarre investimenti nel settore audiovisivo e dì sviluppare la coesione tra filiere produttive contigue (cultura, beni culturali, spettacolo dal vivo, turismo, formazione, politiche giovanili, urbanistica, ambiente, iniziative di valorizzazione dei prodotti eno-gastronomici e agricoli); i) sviluppare la capacità di accoglienza alle produzioni da parte dei territori e la sensibilità degli operatori coinvolti nella filiera dell’audiovisivo; m)  promuovere l’immagine della Puglia come Location anche grazie alla costruzione di pacchetti e guide turistiche (cineturismo).

 

SAN SEVERO, 30 novembre 2020

                                                                  l’Addetto Stampa

                                                                  dott. Michele Princigallo

Potrebbero interessarti anche...