SAN GIOVANNI ROTONDO – Fioccano le sanzioni per abbandono rifiuti e norme anticovid. Il Comandante vigili: “Servono nuove assunzioni”

834 visualizzazioni

L’attività della Polizia Locale in tempo di Covid

Ad un mese dal mio insediamento- esordisce Giuseppe Bramante  attuale Comandante della Polizia Locale, l’attività dei miei collaboratori sta proseguendo sulla stessa lunghezza d’onda dei tempi del mio predecessore, nonostante il maggior impegno lavorativo richiesto a causa dei persistenti avvenimenti pandemici. Un impegno che stiamo fronteggiando, anche grazie all’impiego della tecnologia che sopperisce parzialmente alla carenza dell’organico, e che sta dando i suoi frutti. In materia ambientale, infatti, abbiamo accertato circa 30 violazioni (abbandono “selvaggio” di rifiuti e/o conferimento di rifiuti urbani in difformità dell’Ordinanza sindacale). Questo senza tralasciare la costante attenzione alla tutela del nostro territorio, consapevolidella sua allocazione all’interno del Parco Nazionale del Gargano, che ci impone un incremento dei pattugliamenti extra urbani, controllo di cantieri edili e deferimenti all’Autorità Giudiziaria in caso di reati edilizi. A breve, prosegue il Comandante Bramante, riprenderemo i controlli, anche in orari più insoliti, delle aree verdi della nostra Città che stanno diventando, sempre più, luogo di frequentazione da parte di conduttori di animali domestici per i loro bisogni fisiologici, irrispettosi delle regolecon annesse sanzioni, di cui il nostro Comune si è dotato. Sotto la lente ci sarà anche il Centro storico, oggetto sempre più segnalazioni di situazioni di degrado urbano che contiamo di debellare anche grazie alla collaborazione dei domiciliati della zona.

Non possiamo – evidenzia il Comandante-, nonostante le tante incombenze, porre in secondo piano ciò che, invece, è prioritario in questo momento storico: attuare i dovuti controlli finalizzati a limitare il contagio da Covid 19! Infatti,  si stanno effettuando controlli a 360°, non solo della circolazione veicolare e pedonale, ma anche di pubblici esercizi, di circoli privati ed esercizi commerciali, compreso il commercio delle aree mercatali e del commercio ambulante. Anche in questo ambito, l’attività preventiva messa in atto con la costante presenza e con numerosicontrolli è stata utile. Lo stesso dicasi dell’attività repressiva messa in atto con le sanzioni – oltre 20– elevate nell’ultimo periodo ai commercianti che non si sono attenuti alle stringenti norme AntiCovid. 

 

Il Comandante f.f. della P.L.

 

Comm. Sup. Bramante Giuseppe

Potrebbero interessarti anche...