FOGGIA – Gianni  Ricci (UIL FOGGIA): “Indispensabile rispettare accordi Governo-parti sociali in tema di licenziamenti”

498 visualizzazioni

“A nessuno venga in mente di scaricare su lavoratrici e lavoratori i costi economici, lavorativi e sociali della pandemia”. Lo dichiara Gianni Ricci Segretario Generale UIL FOGGIA, tornando sul tema del superamento del blocco dei licenziamenti. “L’accordo raggiunto da Governo e sindacati a fine giugno individua come strada prioritaria quella degli ammortizzatori sociali prima di ricorrere ai licenziamenti. Sono previste 13 settimane di cassa integrazione gratuita in alternativa alla risoluzione dei rapporti di lavoro per tutte le aziende che hanno tavoli di crisi aziendali aperti al ministero dello Sviluppo economico, nelle Regioni e nelle Prefetture”, afferma Ricci che prosegue: “Quello che ci aspettiamo è che tutte le parti in causa rispettino gli accordi: il Governo attivando la cabina di regia ma anche e soprattutto che la controparte datoriale, Confindustria, vigili affinché tutte le proprie associate operino nel rispetto dei parametri individuati”.

Per il Segretario Generale della UIL FOGGIA “è indispensabile iniziare a riformare gli ammortizzatori sociali e ridisegnare le politiche attive del lavoro soprattutto formare e riqualificare adeguatamente lavoratrici e lavoratori che rischiano di perdere il posto. Ultimo ma non ultimo: il superamento del precariato. Dobbiamo pensare a creare occupazione stabile, di qualità: non è più sostenibile la logica del voucher, del “lavoretto” e di tante altre tipologie di rapporti di lavoro che finiscono per incrementare il precariato nel nostro Paese, in Puglia e in Capitanata”.

Potrebbero interessarti anche...