SAN SEVERO – L’ARTISTA SANSEVERESE FEDORA SPINELLI ONORA LA CITTÂ. Pubblicato il catalogo della Triennale di Arti visive di Roma

915 visualizzazioni

L’ARTISTA SANSEVERESE FEDORA SPINELLI ONORA LA CITTÂ

Pubblicato il catalogo della Triennale di Arti visive di Roma

di Mario Bocola

«Influenzata da Kandinskij ma soprattutto dall’Art Painting di Pollock, l’arte di Fedora Spinelli si manifesta con una particolare adesione all’espressionismo astratto. La composizione qui proposta, che diverge da quella forza del colore che caratterizza la sua produzione, rappresenta gli effetti della glaciazione, resa con tonalità fredde e ordinatamente calibrate per conferire l’effetto raggelante. L’artista, altresì scrittrice e poetessa, indaga con acuta sensibilità il problema del progressivo scioglimento dei ghiacciai esortando il fruitore ad una maggiore consapevolezza sulla salvaguardia ambientale. Ma Spinelli è anche molto altro perché con colori spesso accesi e luminosi racconta la sua storia; la sua biografia di una donna decisa, determinata autrice di una pittura solare e attraente».

È questo il magistrale giudizio riportato nel catalogo, fresco di stampa, della IV Esposizione Triennale di Arti Visive di Roma intitolata “Anni Venti – Global Change”, edito dalle Edizioni Start, che tratteggia in pochissime righe il percorso pittorico, poetico e umano dell’artista sanseverese Fedora Spinelli. L’opera, esposta dalla Spinelli alla rassegna della Triennale di Roma, è Glaciazione, smalto su tela e ricamo a spatola, 70 x 100 cm, 2019 ed è stata visitabile presso la Galleria del Cembalo di Palazzo Borghese della Capitale.

Il volume del catalogo si apre con la prefazione di Gianni Dunil, art director, il quale afferma – tra l’altro – che «Global Change non è solo sinonimo di pandemia, ma anche di cambiamento ambientale. La comunità artistica, proponendo la prossimità del punto di non ritorno per l’ecosistema, ha reagito con estrema sensibilità mettendo a nudo le ingegnose trovate narrative e materiche il mondo globalizzato che subordina il pianeta al profitto».

Chiude il catalogo un saggio del critico d’arte e gallerista Luciano Carini dal titolo “L’arte e il tempo”, che sull’artista sanseverese così scrive: «Fedora Spinelli, artista di San Severo (Foggia) che, nel corso degli anni ha dato vita ad una ricerca del segno, del colore e del gesto, giungendo in breve ad una maturità piena che si manifesta chiaramente nella potenza della scala cromatica, nella leggerezza e delicatezza dei tracciati. Articolato e complesso anche il suo percorso artistico che, dopo il traguardo accademico, ha spaziato dall’insegnamento alla pittura e alla poesia, con momenti di forte e sentito impegno culturale e di intenso e meditato lirismo».

Con la sua vena artistica la nostra Fedora Spinelli contribuisce sempre più a portare alto il nome della nostra città fuori dai confini regionali e internazionali.

Potrebbero interessarti anche...