GARGANO – MONDIALI ORIENTEERING 2022: IN UNGHERIA IL PASSAGGIO DI CONSEGNE. ORA TOCCA AL GARGANO OSPITARE LA PROSSIMA MANIFESTAZIONE

768 visualizzazioni

In Ungheria il passaggio di consegne del Campionato del Mondo Master di corsa orientamento agli organizzatori Italiani. Mondiali che si svolgeranno in Puglia dall’8 al 16 Luglio 2022. In questi giorni in Ungheria si sono disputanti i Campionati Mondiale Master di corsa Orientamento. Un’edizione partecipata, nonostante le restrizioni COVID ed il cambio di nazione in corsa (dalla Slovacchia all’Ungheria), con 1.600 atleti in gara. Il comitato organizzatore italiano dei prossimi Mondiali Master (che si svolgeranno in Puglia dall’8 al 16 Luglio, 2022) era presente sui campi gara ungheresi con un proprio info point e la distribuzione di materiale promo-pubblicitario fornito dal dipartimento di Puglia Promozione.

 

A Csákvár c’è stato il passaggio ufficiale della bandiera IOF (Federazione Internazionale) tra Istituzioni/organizzatori Ungheresi-Italiani. La delegazione Italiana era rappresentata in Ungheria dal Presidente Nazionale FISO Sergio Anesi, la Regione Puglia dal direttore generale ASSET Elio Sannicandro, la città di Vieste (capofila del mondiale) dal Sindaco Giuseppe Nobiletti e dall’assessore allo Sport Dario Carlino, il comitato organizzatore WMOC 2022 dal direttore generale Gabriele Viale. A rappresentare gli organizzatori Ungheresi il Presidente della Federazione Balázs KOVáCS e il direttore generale WMOC2021 Ádám Lengyel, mentre la Federazione Internazionale IOF era rappresentata da László Zentai e Jari Kymalainen. Sergio Anesi (Presidente Nazionale FISO) ha sottolineato.: “Il Campionato Mondiale Master è un grande appuntamento per l’Orienteering italiano e internazionale. Un evento che quest’anno, dopo lo stop pandemico, assume un significato particolare. Un ritorno allo sport è un ritorno alla normalità, alla vita in tutti i suoi aspetti. L’Orienteering è una di quellediscipline che per le sue caratteristiche si presta ad una pratica nel rispetto delle norme anti-covid. Speriamo comunque che questa situazione vada via via risolvendosi e che si possa tornare al più presto. La Puglia offrirà terreni adatti alla pratica dell’Orienteering e sicuramente lascerà un ottimo ricordo a tutti i partecipanti. L’ospitalità tipica del Sud Italia, la bellezza dei luoghi, unita alla competenza degli organizzatori permetteranno a tutti di vivere una sport experience di primo livello. Il tutto è reso possibile dalla collaborazione sinergica tra istituzioni, volontari e organizzatori che da anni lavorano con impegno e professionalità alla buona riuscita della manifestazione. Ringrazio anticipatamente la Regione Puglia e il Comitato Organizzatore”.

Elio Sannicandro per la Regione Puglia: “Lo sport di orientamento è uno sport ambientale molto educativo e interessante per la scoperta di boschi e per stare a contatto con la natura. Per questo la Regione Puglia promuove gli sport ambientali e ha caldeggiato l’organizzazione dei mondiali di orienteering sul Gargano ovvero in un luogo molto suggestivo, patrimonio Unesco, di grande attrazione turistica e amato dai praticanti di questo sport molto sviluppato nei Paesi del nord Europa. Nel 2022 saremo al centro dell’attenzione del popolo dell’orienteering e cercheremo di presentare al meglio l’accoglienza pugliese e la bellezza dei luoghi Garganici”.

 

Giuseppe Nobiletti (Sindaco di Vieste ) e Dario Carlino (Assessore allo sport di Vieste), hanno rimarcato: “Dopo anni di intenso lavoro e una candidatura andata male per pochissimo finalmente siamo riusciti a portare a casa un risultato storico. Per la prima volta sul Gargano arriva il mondiale master di Orienteering, sport che si adatta in maniera naturale alle caratteristiche del nostro territorio. Vieste non poteva che essere il comune capofila di questo evento e centro del quartier generale di tutta l’organizzazione. Orgogliosi di questo risultato che non è altro che il coronamento di un obiettivo postoci fin dall’inizio del nostro mandato amministrativo. La ricaduta economica dell’evento sul territorio sarà importantissima, infatti dalla previsione fatta dalla Federazione Internazionale, si prevedono all’incirca 4000 atleti ed oltre 7000 presenze al giorno per tutti e 8 i giorni da gara. Vieste si sta preparando ad accogliere nel migliore dei modi i tanti atleti ed i loro accompagnatori che per la maggior parte provengono dal centro nord Europa e dagli altri quattro continenti. Sarà sicuramente l’evento sportivo più importante mai tenutosi a Vieste.

 

Gabriele Viale direttore Generale WMOC 2022: ““Innanzitutto un pensiero affettuoso al nostro Presidente di Comitato WMOC 2022 Michele Barbone, che non è potuto essere presente in Ungheria. Questo passaggio di bandiera della Federazione Internazionale è un ulteriore tassello per arrivare nei prossimi 10 mesi a completare ‘organizzazione del Mondiale. Dobbiamo ora unire le forze e remare tutti nella stessa direzione per la migliore organizzazione possibile. Grazie all’ampio partenariato, la Puglia saprà essere sicuramente all’altezza. Desidero ringraziare le istituzioni che a vario livello sono state a nostro fianco e ci hanno sostenuto in questi anni: Regione Puglia, Parco del Gargano, Provincia di Foggia, Prefettura e Questura di Foggia, Aeronautica Militare, Distaccamento Carabinieri della Foresta Umbra, i comuni del Gargano, Il CONI Puglia, la FISO Nazionale e la FISO Puglia con le associazioni ad essa collegate. Ringrazio particolarmente le Ferrovie del Gargano che ci garantiranno i trasporti degli atleti e la Fondazione Città della Speranza. Sarà un mondiale green, per garantire il massimo rispetto ambientale, utilizzo di mezzi elettrici per staff, materiale riciclato, e raccolta differenziata anche sul campo gara.

Potrebbero interessarti anche...