CALCIO SERIE C – ZEMANLANDIA È QUI! IL FOGGIA SEGNA 4 RETI AL POTENZA!

549 visualizzazioni

Di Lino Mongiello

Foggia, 5 settembre 2021. Con un sonoro 4-1 il Foggia supera il Potenza con una condotta di gara esemplare. Pressing asfissiante, concentrazione e voglia di stupire. Tutti i presupposti per proporre la New Zemanlandia ci sono tutti. Se la gara d’esordio a Viterbo non era stata delle migliori, stavolta i rossoneri hanno esagerato. Positivamente. I ragazzi di Mister Zeman hanno messo in campo il meglio di sé, dominando la scena in lungo e in largo. Alla fine, il 4-1 può considerarsi anche piuttosto misero rispetto alle tantissime giocate e palle gol create. In ogni caso era importante prendere confidenza con la vittoria e conquistare i primi tre punti della stagione e così è stato. Alla vigilia c’era un po’ di preoccupazione perché il Potenza è comunque una buona squadra e lo stesso tecnico boemo aveva espresso dei dubbi sulla tenuta dei suoi ragazzi per i notevoli carichi di lavoro svolti. Invece indistintamente tutti sono stati all’altezza della situazione, esprimendo un bel calcio, a ritmi alti e con i consueti dettami tutti di natura “zemaniana”. Il pronti e via al fulmicotone ha sorpreso il Potenza che è rimasto a guardare. Esterrefatto. I primi 45’ sono stati di pura accademia rossonera e il gol di testa di Ferrante (4’), pronto a girare la sfera alle spalle di Marcone sul preciso cross di Merkaj, ha fatto subito intendere che tipo di gara li aspettasse. Il Foggia, con tre cambi rispetto alla “prima”, Markic, Gallo e Merkaj, rispettivamente per Girasole, Petermann e Merola, ha fatto veder i sorci verdi agli avversari che vedevano sbucare maglie rossonere da ogni parte del campo. Nonostante tutto il Potenza è stato bravo ad evitare il doppio svantaggio fino al termine dei primi 45’. La ripresa è proseguita sulla stessa falsariga della prima frazione. Col Foggia proteso in avanti alla ricerca del gol del raddoppio che pareva dovesse arrivare da un momento all’altro. Invece, inaspettatamente, giungeva il gol del pareggio dei lucani con una bella e fortunata conclusione di Ricci (8’) che colpiva il palo interno prima di terminare in rete. A quel punto il Potenza si illudeva di poter chiedere al match qualcosa in più e provava a portarsi un po’ più nella metà campo avversaria. Il Foggia stava al gioco e aumentando i giri del motore creava azioni pericolose in quantità industriale. Merkaj (11’) non sfruttava la superiorità numerica (3 vs 5) e s’impappinava sbagliando l’appoggio determinante. Poi lo stesso Merkaj e Curcio (21’) sbagliavano un gol praticamente già confezionato. Gli errori di misura venivano “compensati” dalla conclusione del missile terra-aria di Petermann (24’) che terminava la corsa all’incrocio dei pali. Tre minuti più tardi Merkaj (27’) siglava il 3-1 spingendo la sfera in rete sul preciso assist basso di Martino, a sua volta ben innescato dal neo entrato Di Grazia. Poi toccava a Curcio (30’) calare il poker con un tocco delizioso, chiudendo lo scambio da applausi con Merkaj. Sulla gara calava definitivamente il sipario con una prestazione super convincente.
FOGGIA-POTENZA 4-1
FOGGIA (4-3-3): Alastra 6; Martino 7, Markic 6, Sciacca 6, Nicoletti 6.5; Rocca 6.5, Gallo 6.5, Maselli 6.5 (19’ st Petermann 6.5); Merkaj 6.5 (44’ st Vigolo sv), Ferrante 6 (19’ st Di Grazia 6), Curcio 6.5 (34’ st Ballarini sv).
In panchina: Volpe, Dalmasso, Garattoni, Di Pasquale, Rizzo Pinna, Girasole, Garofalo, Di Jenno.
Allenatore: Zeman 7.
POTENZA (3-5-2): Marcone 6; Cargnelutti 5.5 (19’ st Vecchi 5.5), Gigli 5.5, Maestrelli 5.5 (19’ st Matino 5.5); Coccia 6, Sandri 5.5, Ricci 6.5, Zampa 5.5 (32’ st Mazzeo sv), Nigro 6; Salvemini 6 (32’ st Volpe sv), Romero 5.5 (32’ st Zenuni sv).
In panchina: Greco, Petriccione, Baclet, Bruzzo, Zagaria, Banegas, Sepe.
Allenatore: Gallo 5.
ARBITRO: Fontani di Siena 6.
RETI: 4’ pt Ferrante, 8’st Ricci, 24’ Petermann, 27’ Merkaj, 30’ Curcio.
NOTE: cielo nuvoloso, terreno in discrete condizioni. Spettatori 2.500. Ammoniti: Curcio, Maestrelli, Ferrante, Cargnelutti, Maselli. Angoli: 7-2 per il Foggia. Recupero: 0′, 3′.

Potrebbero interessarti anche...