BASKET SERIE A2 – SUPERCOPPA – Per l’Allianz spunti interessanti, ma alla prima di Supercoppa vince Nardò

609 visualizzazioni

L’inizio della nuova stagione non sorride all’Allianz Pazienza Cestistica San Severo che torna dall’ “Andrea Pasca” di Nardò senza successo: 81 – 67 il finale. All’esordio per entrambe le compagini in una competizione ufficiale come la Supercoppa, si assiste ad una gara bella e vivace. La formazione allenata da coach Luca Bechi lascia intravedere spunti interessanti (l’esempio lampante è la prestazione sontuosa di Sabin MVP del match grazie a 27 punti, a dimostrazione dello spessore e talento dell’americano) e l’idea di una squadra giovane – oggi ben otto giocatori all’esordio nella Supercoppa di Serie A -, pronta sempre al sacrificio e alla lotta su ogni pallone. Dall’altro canto, il risultato premia i padroni di casa – al debutto con le “grandi” – vivi e competitivi trainati anche dalle giocate dei vari Ferguson, Poletti e Thomas sotto la plance.  

Constatato che le sconfitte restano tali e sarebbe bello vincere sempre in amichevole o in una partita ufficiale, l’obiettivo fondamentale è farsi trovare pronti la prima gara di campionato del prossimo 3 ottobre e costruire un amalgama che, con l’acquisto dell’ultimo americano ed il passare dei mesi, darà alla Cestistica le armi per poter competere contro le avversarie. Il progetto è appena iniziato!

LA GARA – I primi quintetti della stagione sono rispettivamente composti da: Ferguson, Fallucca, La Torre, Jerkovic e Thomas contro Sabatino, Piccoli, Tortù, Serpili e Moretti. Il match è abbastanza confusionario, condito da errori e la partita si sblocca parzialmente soltanto sotto canestro con Nardò brava a capitalizzare le azioni grazie ai suoi pivot. San Severo, sebbene abbia una buona circolazione di palla, non riesce a trovare il canestro e coach Luca Bechi sul punteggio di 12 – 2 è costretto a chiamare timeout. I successivi otto punti gialloneri arrivano solo ad un minuto dalla fine della prima frazione, ma i granata non si fermano ed il parziale dice: 23 – 10. Nel secondo quarto, benché Poletti continui a segnare anche da tre, l’Allianz Pazienza prosegue la sua prestazione tutta grinta e cuore sfruttando gli spazi che la squadra di coach Marco Gandini lascia come nel caso delle ‘bombe’ di Bertini e Serpilli su assist di Sabin a metà decina. Effettivamente, con l’ingresso in campo dell’americano si intravedono buone trame giallonere; è lui a dettare i tempi, ad offrire passaggi preziosi e complessi ai compagni e rifinire quando ha la possibilità. È da apprezzare altresì l’aggressività dei ragazzi di Bechi soprattutto sulla difesa a zona che mette leggermente in difficoltà i granata lesti ad affidarsi alla qualità individuale di Ferguson e del capitano Poletti. Il parziale: 44 – 30. Si ritorna sul parquet e, per la prima volta, è coach Gandini a richiedere la sospensione anche perché l’Allianz ha il merito di recuperare sette punti in tre azioni consecutive. Dall’altro canto, l’allenatore seduto sulla panchina opposta può ritenersi assolutamente soddisfatto visti i numerosi punti messi a segno da Sabin che riportano il punteggio su uno svantaggio di otto lunghezze. Leonzio ed ancora Poletti non ci stanno e le distanze tra le due compagini aumentano fino a diventare alla fine del terzo periodo: 65 – 50. Dopo aver assistito ai primi due minuti dell’ultima frazione senza canestri, Ferguson da una parte e De Gregori dall’altra cambiano il parziale che, con l’arresto e tiro di Sabin e la penetrazione nell’azione successiva, diventa 67 – 57. L’Allianz attacca con più convinzione e fa bene vedendo i suoi avversari leggermente appannati, ma dopo essere stata sempre in vantaggio la Next riprende da dove aveva lasciato sfruttando la verve di Fallucca autore di due triple consecutive e degli altri componenti del roster. Nelle battute finali, l’Allianz Pazienza continua il pressing a tutto campo su Nardò, dando comunque l’idea di non abbattersi mai ed è l’ulteriore rincontro positivo del match. Si conclude sul: 81 – 67.

PROSSIMO APPUNTAMENTO – Il prossimo back to back è previsto il 16 settembre alle ore 21 al debutto nella cornice del “Falcone e Borsellino” contro la Janus Basket Fabriano.

IL TABELLINO

Next Nardo’ – Allianz Pazienza San Severo 81-67 (23-10, 21-20, 21-20, 16-17)

Next Nardo’: Mitchell Poletti 16 (6/10, 1/3), Quintrell Thomas 14 (3/8, 0/1), Jazzmarr Ferguson 12 (3/3, 2/4), Ennio Leonzio 12 (3/4, 1/1), Matteo Fallucca 11 (1/2, 3/6), Federico Burini 9 (1/3, 2/4), Mihajlo Jerkovic 4 (2/3, 0/0), Andrea La torre 3 (1/1, 0/2), Samuele Baccassino 0 (0/0, 0/0), Diego Fracasso 0 (0/0, 0/0), Andrea Cappelluti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 34 6 + 28 (Quintrell Thomas 8) – Assist: 18 (Jazzmarr Ferguson 7) Allianz Pazienza San Severo: Ty Sabin 27 (4/4, 6/10), Samuele Moretti 13 (5/7, 0/0), Lorenzo Tortù 8 (4/10, 0/5), Michele Serpilli 8 (1/2, 2/6), Tommaso De gregori 6 (2/6, 0/0), Alessandro Bertini 3 (0/1, 1/3), Antonino Sabatino 2 (1/3, 0/3), Matteo Piccoli 0 (0/3, 0/1), Gabriele Berra 0 (0/1, 0/4), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 9 – Rimbalzi: 24 7 + 17 (Samuele Moretti 9) – Assist: 14 (Ty Sabin, Lorenzo Tortù 4)

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento