VACCINI ANTICOVID: AGGIORNAMENTO 13 SETTEMBRE. Sono 812.849 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale

543 visualizzazioni
VACCINI ANTICOVID: AGGIORNAMENTO 13 SETTEMBRE

Sono  5.590.684  le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 19.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 89.3 % di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.263.547).

ASL BARI

La ASL di Bari ha aggiornato il calendario degli hub vaccinali dal 16 al 30 settembre in tutta la provincia. E’ possibile consultare le giornate e gli orari di apertura dei centri vaccino sul sito aziendale al seguente link (https://www.sanita.puglia.it/web/asl-bari) e sui profili social (Facebook e Instragram ). Intanto la  copertura vaccinale della popolazione over 12 residente in provincia di Bari con prima dose ha raggiunto l’87 per cento e nella città di Bari sfiora il 90 per cento (89%). Segno, questo, di una larga adesione dei cittadini alla campagna vaccinale contro il Covid.  Il 76 per cento dei residenti nel territorio provinciale ha completato il ciclo di immunizzazione e nel dettaglio a Bari si tratta del 78 per cento. Procedono regolarmente in questa settimana le somministrazioni nei punti vaccino della ASL di Bari, sia delle seconde dosi che delle prime in favore dei ragazzi di 12 – 19 anni: in questa fascia di età la copertura vaccinale con almeno una dose è all’81 per cento e il 53 per cento ha concluso l’intero ciclo. A Bari città lo stesso dato è aumentato fino all’85 per cento e il 78 per cento dei giovanissimi ha completato la vaccinazione. Finora sono 135.511 le somministrazioni di vaccino dedicate ai giovani in provincia, di cui 81.706 prime dosi e 53.805 seconde.

ASL BRINDISI

Nella Asl di Brindisi la copertura vaccinale con la prima dose relativa ai ragazzi tra i 12 e i 19 anni è del 71% con 20.820 dosi somministrate. Sono 67.440 le dosi erogate finora dai medici di medicina generale, di cui 15.441 (22,9%) in ambito domiciliare. Il 18,5% (12.453) delle dosi è stato somministrato a soggetti over 80, il 26,2% (17.644) a soggetti della fascia di età 70-79 anni, il 27,4% (18.493) a soggetti con età tra 60 e 69 anni e il 28% (18.850) a soggetti sotto i 60 anni. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente dai medici di famiglia (47.805; 70,9%), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (13.362; 19,8%), dai caregiver (1.309; 1,9%) e da altre categorie (4.964; 7,4%). 

ASL BT
 
L’84 per cento della popolazione dalla provincia Bat ha ricevuto almeno una dose di vaccino: si tratta di 288.453 cittadini. Il 66 per cento invece (228.661 cittadini) ha completato il ciclo vaccinale. Nella fascia di età 12-19 ad aver ricevuto la prima dose di vaccino è il 74 per cento (25.515 giovani) mentre il 37 per cento (12.837 giovani) ha completato il ciclo vaccinale. In particolare la percentuale dei giovani con la prima dose di vaccino si assesta sul 75 per cento ad Andria, sul 73 a Barletta, sul 79 a Bisceglie, sul 68 a Canosa, sul 74 a Margherita di Savoia, sul 75 a Minervino, sul 75 a San Ferdinando, sul 78 a Spinazzola, sul 73 a Trani e sul 66 a Trinitapoli.

ASL FOGGIA

Sono 812.849 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.
Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’82,2% delle persone di età superiore a 12 anni. Ha concluso il ciclo vaccinale  il 68,1% degli over 12.
Nel dettaglio, a questa mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 36.554 ultraottantenni (pari all’88,4%) su 38.981 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 94,1%); 48.045 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari all’82,8%) su 54.307 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 92,9%); 57.363 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 76,5%) su 67.759 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’89,8%); 66.972 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 71,3%) su 77.959 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’82,6%); 53.795 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 60,5%) su 66.117 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 73,5%); 40.917 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 53,9%) su 51.852 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 66,5%); 41.297 persone di età compresa tra 29 e 20 anni (pari al 54,1%) su 53.766 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 68,3%); 23.245 giovani di età compresa tra 19 e 12 anni (pari al 43,7%) su 33.900 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 62,8%).
I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 156.740 dosi di vaccino di cui 19.177 a domicilio.

ASL LECCE
 
È andata avanti anche nel fine settimana la campagna di vaccinazione antiCovid in provincia di Lecce.
Circa 3000 le vaccinazioni eseguite tra hub, centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale: 788 nella Caserma Zappalà di Lecce, 288 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 492 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 81 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 498 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 536 nel PTA di Gagliano del Capo, 242 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 49 dai Medici di medicina generale.

ASL TARANTO
 
In Asl Taranto continua la campagna vaccinale: nella provincia jonica sono state somministrate, in totale, quasi 765mila dosi di vaccino. Hanno completato il ciclo vaccinale oltre 388mila cittadini. La percentuale dei residenti (maggiori di 12 anni) vaccinati con almeno una dose ha raggiunto il 79%, con alcuni comuni che hanno già superato l’obiettivo dell’80%. Nel capoluogo, è vaccinato con almeno una dose il 79,3% dei residenti maggiori di 12 anni; sul versante orientale, a Manduria il 76,9%, Avetrana l’81,3%, Fragagnano il 76,9%, Lizzano il 75,2%, Maruggio il 75,4%, Sava il 75,6% e Torricella il 75%; nel distretto di Grottaglie, nella città delle ceramiche è pari all’80,5% degli over12 vaccinato, a Carosino la percentuale è del 78,5%, Faggiano il 79,2%, Leporano 77,7%, Monteiasi 80,4%, Montemesola 79,2%, Monteparano 79,5%, Pulsano 76,8%, Roccaforzata 82,6%, San Giorgio Ionico 77,6% e San Marzano di San Giuseppe 79,2%. Nella zona occidentale, invece, a Castellaneta raggiunge il 77,2%, Ginosa 75,4%, Laterza 83,4%, Palagianello 79,4%; a Massafra il 79,8%, Mottola 79%, Palagiano 77,7% e Statte 80%. A Martina Franca, infine, risultano vaccinati l’81% dei residenti con età maggiore di 12 anni, mentre a Crispiano l’83%.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento