CALCIO SERIE C – RIGORE DI FERRANTE, IL FOGGIA VINCE A CATANIA!

510 visualizzazioni

Di Lino Mongiello

Catania, 14 novembre 2021. L’indomito Foggia, prima fa sfuriare il Catania e poi nella ripresa lo trafigge (1-2) portando a casa un’importante vittoria. Non era un momento particolarmente facile per la compagine di Mr. Zeman dopo la penalizzazione inflitta in settimana dal Tnas e con la rosa decimata dagli infortuni. E contro il Catania in serie utile da sette turni. In più l’approccio alla gara non era stato dei migliori e in campo si palpava la mancanza di tranquillità tra i rossoneri. La gara poi era diventata pure in salita perché con qualche errore di troppo si consentiva al Catania di poter affondare i colpi con continuità. La difesa rossonera reggeva fino al 16’ quando Russini riprendendo la sfera deviata di testa da Garattoni sferrava un gran tiro che piegava le mani ad Alastra e sbloccava il risultato. Il Foggia continuava a far fatica non trovando spazi a causa del poco movimento e della lentezza della manovra, impacciata e prevedibile. Solo nell’ultimo quarto d’ora si portava qualche pericolo dalle parti di Sala. Curcio (35’), dopo aver vinto un tackle indirizzava la palla verso il “sette” ma il portiere etneo volava e la deviava in angolo. Qualche minuto più tardi lo stesso Curcio pennellava per Tuzzo (40’) ma la sua incornata non inquadrava la porta. Le due occasioni facevano però sperare in una ripresa alla riscossa. Anche Zeman non sarà rimasto contento della prova di alcuni elementi e ad inizio frazione inseriva Gallo e Ferrante per Maselli e Merkaj. Il Foggia acquisiva maggior quadratura e precisione nei passaggi. Tuzzo (3’) sprecava una seconda chance quando sul preciso cross di Garofalo, a porta spalancata, calciava alle stelle. Il Catania, a corto di energie per la gara giocata in settimana con la Vibonese, aveva l’occasione per raddoppiare ma Sipos (10’) non la sfruttava. A furia di insistere il Foggia perveniva al pareggio con il tap-in di Gallo (22’), abile ad infilare in rete sulla respinta di Sala sul calcio di punizione di Petermann. Sull’1-1 il Foggia non rallentava il ritmo e continuava ad attaccare, conscio di poter effettuare il sorpasso. Prima del gol della vittoria di Ferrante gli etnei fallivano ancora un occasionissima con Sipos (41’). E qualche minuto più tardi subivano la beffa. Ballarini crossava al centro per Ferrante. L’attaccante argentino inseguiva la sfera, la proteggeva e, dopo aver superato il diretto avversario, veniva steso. Il calcio di rigore era netto per il Sig. Ciaccaglia e lo stesso Ferrante (49’), pur scivolando, indirizzava la sfera nell’angolo alla destra di Sala realizzando il gol partita. E del sorpasso. Non c’era più tempo per il Catania per poter provare a rimettere le sorti del match sul binario dell’equilibrio e tutta la squadra andava a festeggiare sotto il gremito settore degli ospiti.

CATANIA – FOGGIA 1-2
CATANIA (4-3-3): Sala 5.5; Calapai 5, Ercolani 5.5, Monteagudo 6, Ropolo 5.5; Izco 6 (20’ st Provenzano 5.5), Maldonado 6 (37’ st Cataldi sv), Rosaia 6; Ceccarelli 6 (37’ st Albertini sv), Sipos 5 (46’ st Russo sv), Russini 6.5 (20’ st Biondi 6). In panchina: Stancampiano, Borriello, Pino, Panarello, Bianco, Tropea. Allenatore: Baldini 6.
FOGGIA (4-3-3): Alastra 6; Garattoni 6, Sciacca 6.5, Di Pasquale 6.5, Martino 6; Garofalo 6 (34’ st Ballarini 6), Petermann 7, Maselli 5 (1’ st Gallo 7); Tuzzo 5.5 (34’ st Rizzo Pinna 6), Merkaj 5 (1’ st Ferrante 7), Curcio 6. In panchina: Volpe, Girasole, Di Jenno. Allenatore: Zeman 7.
ARBITRO: Giaccaglia di Jesi 6.
RETI: 16’ pt Russini, 22’ st Gallo, 49’ Ferrante (rig.).
NOTE: cielo sereno. Terreno in buone condizioni. Spettatori 3.000 circa. Ammoniti: Petermann, Garofalo, Maldonado, Ceccarelli, Curcio, Garattoni. Angoli: 7-2 per il Foggia. Recupero: 1′, 4′.

Potrebbero interessarti anche...