CALCIO – SERIE C – IL FOGGIA VA. UN PUNTO A CAMPOBASSO

288 visualizzazioni

di LINO MONGIELLO

Campobasso, 21 novembre 2021. Il Foggia torna imbattuto anche dalla seconda trasferta di fila portando a casa un pari (1-1) e qualche rammarico. Non è bastata una prima frazione condotta col piglio della squadra determinata e convinta di portare a casa l’intera posta. Infatti la rimaneggiata formazione di Zeman, sempre alle prese con numerosi indisponibili, sblocca il risultano nei primi 45’ e non riesce a chiuderla anche in virtù di una prestazione sicuramente e nettamente superiore agli spaesati padroni di casa. Il gol di Ferrante (23’) su servizio di Nicoletti, evidentemente li ha illusi di poter aver facilmente ragione degli avversari, risultati troppo timorosi nella prima frazione. Proprio Ferrante, dopo soli 5’, ha avuto sulla testa la prima palla gol ma “El Tigre” non è riuscito a spedire la sfera in rete. Il dominio di Petermann e compagni, dalla linea mediana in su non ha però prodotto molte occasioni da rete ma è bastato sicuramente a tenere a bada un remissivo Campobasso che ha cercato di provare a chiudere un paio di azioni di rimessa che il Foggia ha concesso e risolto con interventi provvidenziali della attenta difesa. Nel frattempo Alastra s’è fatto male e gli è subentrato Volpe. E soltanto nel finale Garofalo (44’) ha avuto la palla dello 0-2 che, probabilmente, avrebbe cambiato  il volto della gara ma la palla è finita sull’esterno della rete. Alla ripresa del gioco, il Campobasso ha cambiato atteggiamento e s’è riversato con veemenza nella metà campo avversa. Il Foggia, al contrario, è tornato in campo piuttosto  scarico e con le idee non più chiare della prima frazione. Così il Campobasso ne ha approfittato  e ristabilito la parità. Petermann s’è fatto soffiar palla poco fuori dalla propria area e Liguori (2’), con un gran tiro, ha sorpreso Volpe sul suo palo. L’incertezza e le responsabilità del portiere rossonero sono piuttosto evidenti. Sull’1-1 il Campobasso ha continuato a spingere con veemenza e il Foggia è apparso veramente in netta difficoltà. La difesa rossonera ha sofferto ma è riuscita a resistere alle insidie di Rossetti e Vitale (14’ e 15’). Pian piano anche la spinta dei padroni di casa s’è alleggerita e con gli schemi ormai completamente saltati, non ci sono state più evidenti azioni di rilievo. Nel finale il Foggia è rimasto anche in 10 per la doppia ammonizione di Di Pasquale che ha fallosamente fermato un  avversario  che lo aveva saltato in velocità. Al Foggia resta il rammarico per non aver saputo gestire il match e per non aver mantenuto alta la concentrazione nella seconda frazione. I tre punti erano alla portata.

CAMPOBASSO – FOGGIA 1-1  

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini 6; Fabriani 6, Sbardella 5 (36’ st Martino sv), Dalmazzi 5.5, Magri 6; Pace 5.5 (16’ st Vanzan 6), Ladu 5.5 (16’ st Giunta 6), Persia 5.5 (25’ st Tenkorang 6); Rossetti 5.5 (36’ st Parigi sv), Liguori 6.5, Vitali 6. In panchina: Zamarion, Coco, Nacci, Emmausso, De Biase. Allenatore: Cudini 6.

FOGGIA (4-3-3): Alastra 6 (34’ pt Volpe 5.5); Garattoni 6, Sciacca 6, Di Pasquale 6, Nicoletti 6 (30’ st Rizzo Pinna sv); Garofalo 5.5 (17’ st  Ballarini 5), Petermann 5.5, Gallo 6 (30’ st Di Jenno 5.5); Martino 5.5, Ferrante 6, Tuzzo  5.5 (17’ st Merkaj 5). In panchina: Maselli, Vigolo, Girasole. Allenatore: Zeman 6.

ARBITRO: Panettella di Gallarate 6.

RETI: 23’ pt Ferrante, 2’ st Liguori.

NOTE: Terreno in buone condizioni. Spettatori 4.000 circa. Espulso al 47’ st Di Pasquale per doppia ammonizione. Ammoniti:  Rossetti, Persia, Garofalo,  Ladu, Nicoletti, Sbardella, Liguori.  Angoli: 3-3. Recupero: 1′, 3′.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento