SAN SEVERO – PEDIATRIA tra dolore tristezza e speranza. Lettera ai Genitori del dr. Nicola Fuiano

3.900 visualizzazioni

PEDIATRIA tra dolore tristezza e speranza.

Lettera ai Genitori

Carissime Mamme, carissimi Papà,

è vero che ci stiamo avviando a gestire l’emergenza Covid-19 in maniera più serena e potremo fare a meno delle mascherine all’ aperto. Ma da pediatra, non Vi nascondo, sono tanto tanto triste.

I dati nazionali presentano una situazione davvero sconcertante: il 90% degli adulti sono vaccinati, mentre tra i ragazzi di età inferiore ai 12 anni solo 1 ragazzo su 3 ha ricevuto una dose. Quindi la percentuale dei vaccinati in questa fascia d’età cala drammaticamente al 33 per cento.

Se pensiamo a quel che succede in casa nostra, in Puglia: in alcuni territori risultano vaccinati il 53-55 % dei ragazzi, in altre aree non risultano vaccinati il 70 per cento.

Dati questi che mi lasciano sconvolto: tanti adulti vaccinati, così pochi i ragazzi! siamo al paradosso: l’adulto che protegge se stesso vaccinandosi mentre mette a repentaglio la vita dei minori. La storia si ripete? Torniamo a Erode?  Non posso credere solo alla paura! c’è disinformazione, c’è menefreghismo, c’è anche chi, per la solita folle campagna elettorale, annuncia “urbi et orbi” che non vaccina i figli.

 E da medico sono preoccupato perché molti genitori non si rendono conto dei gravi rischi cui espongono non solo i propri figli non vaccinati ma anche tutte le persone (amici, compagni di scuola, insegnanti, parenti) con cui vengono a contatto.

Mettendo da parte le tante chiacchiere e stupidaggini dette e ridette anche attraverso gli schermi televisivi, la malattia da Covid-19 può lasciare in età pediatrica segni drammatici con la cosiddetta sindrome multisistemica (febbre, eruzioni cutanee, ipotensione e shock, danni al miocardio e al pericardio, malattie della coagulazione con danni irreversibili al fegato, all’ apparato renale).

  E allora mi chiedo: è possibile che non ci rendiamo conto del danno che l’irresponsabilità di noi adulti può scatenare nei bambini e nei ragazzi?

Disponiamo di un vaccino estremamente sicuro, nato dalla collaborazione tra qualificati ricercatori dell’area medica e ingegneri che hanno realizzato un autentico gioiello i cui benefici sono ampiamente dimostrati dai miliardi di dosi sin qui somministrate mentre percentualmente non significativi si contano i rischi.

 Il vaccino per il Covid-19 può essere somministrato alle donne incinte e alle mamme in allattamento. E grazie a questo vaccino stiamo gradualmente avvicinandoci a giornate meno drammatiche, più tranquille, restituendo opportunità al mondo del lavoro, frequenza scolastica agli scolari e studenti che hanno pagato un prezzo elevatissimo in termini culturali e psicologici per via della Dad.

Credetemi! se il buon Dio mi avesse fatto dono di 1, 2, 3, 10, cento, mille, un milione di nipotini, giuro (!), li avrei personalmente portati tutti ai centri vaccinali per proteggerli dal Coronavirus.

I vaccini costituiscono l’unica reale arma contro le malattie. Abbiamo l’esperienza di anni e anni di storia delle vaccinazioni: dall’ antivaiolosa all’ antipolio all’ antitetanicadiftericapertussica; disponiamo di vaccini contro morbillo, rosolia, parotite, varicella, rotavirus, haemophilus, epatite a ed epatite b, pneumococco, hiv, influenza, che hanno donato salute a miliardi e miliardi di bambini, donne, uomini.

Ora abbiamo un autentico gioiello un vaccino m-Rna: non perdiamo tempo, non facciamo torto ai nostri ragazzi! Vacciniamoci tutti! Vacciniamo tutti i nostri figli, tutti i nostri nipoti. Vaccinarsi e far vaccinare è responsabilità, è impegno per la salute di Tutti.

Grazie!

Dott. Nicola Fuiano, Specialista in Clinica Pediatrica, Perfezionato in Allergologia ed Immunologia Pediatrica.

Potrebbero interessarti anche...